Home Up Africo, RC Occupazione Links Ricerca Mangeruca Contatti Cerca Fotos 2004 Calendario


versione italiano


english version

ROMA – ITALIA
CONCERTI DEL TEMPIETTO
Festival Musicale delle Nazioni

da Natale 2003 a Pasqua 2004
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)


Biglietto: 15 euro (12,50 per il Concerto + 2.50 per l’accesso alla Sala dei Concerti) Abbonamento 2003 - 2004 (a 10 Concerti a scelta):
52 euro + 2.50 a Concerto per l’accesso alla Sala dei Concerti

Prenotazioni allo 06 87 13 15 90  fax 06 233 226 360
------------------------------------
e-mail: tempietto@tiscali.it
  sito internet:
www.tempietto.it

  -----------------------------------------

Dicembre 2003
 
Mercoledì 24 Dicembre 2003 ore 22.45
Basilica di San Nicola in Carcere
(Via del Teatro di Marcello, 46 - Roma)

NGRESSO LIBERO

NASCITA
Das Oberuferer Christgeburt Spiel
Sacra rappresentazione Natalizia del XV secolo

con Giovanna Moscetti, Angelo Filippo Jannoni Sebastianini, Isabella Foschini, Stefano Braidotti, Vittorio Ascoli Marchetti
 

ore 24     S. MESSA DI MEZZANOTTE
 
-----------------------------------
Giovedi 25 Dicembre 2003 ore 17.15

Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

CONCERTO DI NATALE
 
MOZART SCHUBERT PROKOFIEV
LISZT: ST.
FRANÇOISE D’ASSISE. LA PREDICATION AUX OISEAUX - S. FRANCESCO D’ASSISI. LA PREDICAZIONE AGLI UCCELLI   ST. FRANÇOISE DE PAULE MARCHANT SUR LES FLOTS – SAN FRANCESCO DI PAOLA CHE CAMMINA SUI FLUTTI

Daniele Camiz (pianoforte)

Musiche di W. A. Mozart (Sei Variazioni KV Anh. 137); F. Schubert (Sonata   in Do Minore D958); F. Liszt (Deux Légendes); S. Prokofiev (Sonata n. 4 in Do Minore Op. 29)

Daniele Camiz
Si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio "G.Rossini" di Pesaro sotto la guida del M°M.Teresa Carunchio e in musica da camera presso il Conservatorio "S.Cecilia" sotto la guida del M° Luciano Cerroni.

Dal 1991 al 2000 ha frequentato i Corsi Internazionali di Interpretazione e Perfezionamento Musicale presso l'Accademia Jacopo Napoli di Cava de' Tirreni, ottenendo più volte il diploma di merito.

Nel 2001 ha partecipato al seminario su Bartòk tenuto dal M° Cerroni a Priverno (LT) e al corso di perfezionamento tenuto dal M° Carunchio a Recanati (MC). Ha collaborato come pianista accompagnatore al Concorso Nazionale di Musica Città di Bacoli.

Partecipa a concorsi nazionali ed internazionali ed ha vinto:

- 1° premio al Concorso Internazionale Città di Morcone;
- 2° premio al Concorso Internazionale per Giovani Musicisti "Città di Barletta"(2003);
- 2° premio al Concorso Nazionale Musicale "Città di Ortona";
- 2° premio al Premio Musicale "Alberto Gori" - Comune di Sarteano;
- 3° premio al Concorso Pianistico Nazionale "Harmoniae" (Roma);
- 3° premio al Concorso Internazionale per Giovani Musicisti "Città di Barletta"(2002);
- 3° premio al Concorso Pianistico Nazionale Città di Gabicce Mare.
Suona come solista, in diverse formazioni cameristiche e collabora con cantanti. Si è esibito per il Festival musicale delle Nazioni - Concerti del Tempietto (RM), Accademia Musicale Jacopo Napoli - Cava de' Tirreni (SA), AUSER in Musica, Music Theatre International, La Risonanza, Collegium Musicum - Latina, Centro Formazione Culturale Flegreo, E.P.L.E., Civica Scuola di Musica "Beniamino Gigli" - Recanati, Associazione Culturale "Città Sonora" (VE), Marlett, Associazione Romana Intermusica. Ha collaborato come pianista in diversi spettacoli presso il teatro Stanze Segrete di Roma. Svolge attività didattica presso l'Istituto Marymount e Roma.

W. A. Mozart (1756 - 1791):
  Sei Variazioni KV Anh. 137 (su un tema dal Quintetto per clarinetto KV 581)
- Allegretto.
- Variazioni I - VI
F. Schubert (1797 - 1828): Sonata   in Do Minore D 958
- Allegro
- Adagio
- Menuetto
- Allegro
---------
F. Liszt (1811-1886): Deux Légendes
- n. 1 St. François d'Assise. La prédication aux oiseaux
- n. 2 St. François de Paule marchant sur les flots
S. Prokofiev (1891-1953):   Sonata n. 4 in Do Minore Op. 29
- Allegro molto sostenuto
- Andante assai
- Allegro con brio, ma non leggiero

-----------------------------------------------------


Venerdi 26 Dicembre 2003 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

CONCERTO DI SANTO STEFANO
BELLINI CHOPIN PIAZZOLLA
PUCCINI.: LA BOHEME - TURANDOT
LEHAR: LA VEDOVA ALLEGRA
& CANZONI NAPOLETANE


Adele Nicoletti (soprano)
Davide Dellisanti (pianoforte)


Arie di Puccini ("Tu che di gel sei cinta...", aria di Liù dal III atto di Turandot; "Quando men vo”, valzer di Musetta dal II atto de La Bohème); A. Catalani ("Ebben, n'andrò lontana...", aria di Wally dal II atto de La Wally); Arie da Operetta di F.Lehàr ("Tace il labbro..." dall'operetta La Vedova Allegra; "Tu che mi hai preso il cuor...", dall'operetta Il Paese del sorriso); Arie da camera di G. B. Pergolesi (Se tu m'ami); V. Bellini (L'abbandono); F. P. Tosti (Sogno, ŒA vucchella); Canzoni classiche napolatane (I'te vurria vasà, O paese d' 'o sole, ‘O marenariello, Tu ca nun chiagne)

Musiche di F.Chopin (Notturno in Mi b Maggiore Op. 9 n. 2) e A. Piazzola (Libertango)


Adele Nicoletti
E' nata a Taranto dove ha perseguito la vocazione musicale attraverso gli studi pianistici con il M.° Felice Miniero; si è diplomata in canto con il massimo dei voti presso il Liceo Musicale G. Paisiello di Taranto, sotto la guida della prof.ssa Lidia Riccio. Ha svolto un'intensa attività corale,impegnandosi nella preparazione e direzione di cori a voce bianca e di cori a quattro voci. Per tre anni ha fatto parte del gruppo vocale "Operetta Ensemble Lehar", come soprano lirico leggero distinguendosi nel repertorio lirico,operettistico e napoletano classico,riscotendo larghi consensi.
Ha cantato accompagnata dall'orchestra "Carlo Vitale" di Bari, ed ha interpretato ruoli da protagonista nelle selezioni operistiche di "Traviata",   "Norma", "Boheme" e "Rigoletto". Viene invitata a tenere recitals e concerti per importanti Associazioni, quali il Circolo Unione di Bari e l' Associazione "Amici della Musica A. Speranza" di Taranto.

Consegue il diploma di merito nel Concorso Internazionale per Cantanti Lirici R. Nicolosi, nell'anno 2003. Ha inoltre partecipato a corsi di perfezionamento tenuti dal mezzo soprano Anna Vandi e dal soprano Luciana Serra ed ha seguito i consigli del maestro G. Lorusso Toma, del direttore d' orchestra Skandenberg, del tenore Donato Tota e del conterraneo tenore Nicola Martinucci. Attualmente alterna l'attività concertistica a quella didattica.

Davide Dellisanti
Nato a Taranto nel 1980, intraprende gli studi pianistici all'età di 15anni. Attualmente frequenta l'ottavo anno di pianoforte principale nella classe del Maestro Emanuele Arciuli presso il Conservatorio N. Piccinni di Bari e studia contemporaneamente a Milano con il maestro Tiziano Poli. Nonostante la sua giovane età, ha già al suo attivo più di 150 concerti,sia come solista che come accompagnatore di cantanti lirici; si ricorda, tra l' altro, un’ esperienza come accompagnatore pianista dell'attore Elio Pandolci. Ha riscosso notevole successo con i suoi concerti anche in Germania e in Francia. Pianista di indiscusso talento,è risultato vincitore di 5 primi premi e premi speciali in Concorsi Nazionali ed Internazionali.

F. P. Tosti:”Sogno", aria da camera
F. P. Tosti: "'A vucchella", aria da camera
G. B. Pergolesi: "Se tu m'ami", aria da camera
V. Bellini: "L'abbandono", aria da camera
F.Chopin: Notturno in Mi b Maggiore Op. 9 n. 2
G.Puccini: "Tu che di gel sei cinta...", aria di Liù dal III atto di Turandot
G.Puccini: "Quando men vo”, valzer di Musetta dal II atto de La Bohème
A.Catalani: "Ebben, n'andrò lontana...", aria di Wally dal II atto de La Wally
-----------
De Curtis-Furnò: "Ti voglio tanto bene", canzone
F.Lehàr: "Tace il labbro..." dall'operetta La Vedova Allegra
F.Lehàr: "Tu che mi hai preso il cuor...", dall'operetta Il Paese del sorriso
F.Chopin: Studio in Do Minore Op.   25 n. 12
Di Capua-Mazzucchi: "I'te vurria vasà", canzone classica napoletana
Bovio-D'Annibale: "'O paese d' 'o sole", canzone classica napoletana
A.Piazzola: Libertango
S.Gambardella: "‘O marenariello", canzone classica napoletana
Bovio-De Curtis: "Tu ca nun chiagne", canzone classica napoletana

-----------------------------------------------------------------------------

--------------

2004
----------------
Gennaio 2004
----------------

----------------------------------------------
Giovedì 1° Gennaio 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

CONCERTO DI CAPODANNO

TUTTOCHOPIN:
QUATTRO IMPROVVISI & FANTASIA OP. 49, TARANTELLA, BOLERO, TRE STUDI


Stefano Bigoni (pianoforte)

Musiche di F. Chopin (Quattro Improvvisi, Fantasia Op. 49, Tarantella Op. 43, Bolero Op. 19, Studi Op. 10 nn. 4, 5 e 12)

Stefano Bigoni si è formato alle scuole pianistiche dei maestri Gioiella Giannoni e Vincenzo Audino diplomandosi al Conservatorio di musica "G. Puccini" di La Spezia con il massimo dei voti. Successivamente si è diplomato in Strumentazione per banda presso il Conservatorio "A. Casella" de L'Aquila ed ha compiuto studi di Composizione sotto la guida del M° Piero Luigi Zangelmi.Ha seguito master classes e corsi di perfezionamento con M. Campanella, B .Canino, V. Audino, L. Berman, S. Perticaroli, ed ha ottenuto riconoscimenti e premi in concorsi nazionali e internazionali. Nel 1993 ha vinto il concorso a cattedra per l'insegnamento nei Conservatori, bandito dal Ministero Della Pubblica Istruzione. Svolge una brillante attività concertistica come solista ed in formazioni cameristiche suonando per importanti associazioni musicali. Oltre al repertorio classico si interessa in particolar modo al novecento eseguendo anche opere a lui dedicate, in prima esecuzione assoluta. Ha effettuato alcune incisioni discografiche fra cui un CD di musica contemporanea. E' docente di pianoforte presso l'accademia di musica "Città di Pitigliano" (GR) e l'accademia "G. B. Viotti" di Grosseto.

 

F. Chopin: Quattro Improvvisi
- Improvviso n. 1 in La b Maggiore Op. 29
- Improvviso n. 2 in Fa # Maggiore Op. 36
- Improvviso n. 3 in Sol b Maggiore Op. 51
- Fantasia - Improvviso n. 4 in Do # Minore Op. 66
--------
F. Chopin:
Fantasia in Fa Minore Op. 49
Tarantella in La b Maggiore Op. 43
Bolero Op. 19
Studio in Do # Minore Op. 10 n. 4
Studio in Sol b Maggiore Op. 10 n. 5
Studio in Do Minore Op. 10 n. 12
----------------------------------------------------

Sabato 3 Gennaio 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

TUTTOCHOPIN:
STUDIO, BERCEUSE, BALLATA N. 4
SCHERZO NN. 1 e 2
ANDANTE SPIANATO E GRANDE POLACCA BRILLANTE


Francesco Romano (pianoforte)

Musiche di F. Chopin (Studio in Do Maggiore Op. 10 n. 1, Scherzo n. 1 in Si Minore Op. 20, Scherzo n. 2 in Si b Minore Op. 31, Berceuse Op. 54, Ballata n. 4 in Fa Minore Op. 52, Andante spianato e Grande Polacca Brillante Op. 22)
 
Francesco Romano, nasce il 25/11/1979 a Mesagne (Brindisi). A sei anni vince il suo primo concorso pianistico a Macugnaga. Dal 1990 al 1993 studia con i maestri F. Scala e R. Risaliti presso l'Accademia di Imola. Attualmente studia con M. Crudeli presso l'Ecole Normale de Musique "A.Cortot" di Parigi. Ha partecipato all'incisione dal vivo delle 16 danze slave di Dvoràk a quattro mani con M. Crudeli. Si è classificato ai primi posti in numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali. Nel maggio 2001 si classifica al secondo posto   (primo non assegnato) al concorso internazionale di Mandello del Lario. Nel Giugno 2001 si classifica al primo posto nel concorso organizzato dal Rotary Club di Pescara. Svolge attività concertistica in Italia e all'estero.


F. Chopin:
Studio in Do Maggiore Op. 10 n. 1
Scherzo n. 1 in Si Minore Op. 20
Scherzo n. 2 in Si b Minore Op. 31
Berceuse Op. 54
----------
Ballata n. 4 in Fa Minore Op. 52
Andante spianato e Grande Polacca Brillante Op. 22

----------------------------------------------------

 

Domenica 4 Gennaio 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

TUTTOCHOPIN:
NOTTURNI

Ede Ivan (pianoforte)

Musiche di F. Chopin (Notturni Opp. 9, 15, 27, 32, 48)

Ede Ivan, pianista ungherese è nato nel 1961. Dopo gli studi musicali al Conservatorio di Novi Sad, sua città natale, ha studiato all’Accademia di Musica”Ferenc Liszt” di Budapest, dove ha conseguito la   laurea in pianoforte nel 1986. Svolge ‘attività concertistica dall’età di 15 anni e finora ha fatto più di 200 concerti in vari paesi europei come solista e con orchestra (Ungheria, Jugoslavia, Austria, Italia e Australia). E’ vincitore di numerosi concorsi nazionali e del Concorso Internazionale”In memoriam Joseph Haydn”, svoltosi in Gyõr (Ungheria) nel 1982. Ha effettuato   registrazioni radiofoniche e televisive per la Radiotelevisione nazionale Ungherese, per la Radiotelevisione statale Jugoslava, per la RAI e per la ABC. E’ stato invitato più volte a far parte della giuria in concorsi internazionali (“Sognare Musica” di Chieti, Concorso”Bellini” di Caltanissetta,”Liszt – Bartòk”   di Budapest). Dal 2001 è”Guest Lecturer” della Fondazione Ferenc Liszt di Budapest.

 

F. Chopin:
Tre Notturni Op. 9     12’41”
- n. 1 in Si b Minore
- n. 2 in Mi b Maggiore
- n. 3 in Si Maggiore
Tre Notturni Op. 9     12’53”
- n. 1 in Fa Maggiore
- n. 2 in Fa # Maggiore    
- n. 3 in Sol Minore    
----------
F. Chopin:
Due Notturni Op. 27     9’50”
- n. 1 in   Do # Minore
- n. 2 in Re b Maggiore      
Due Notturni Op. 32       8’35”
- n. 1 in Si Maggiore    
- n. 2 in La b Maggiore    
Due Notturni Op. 48   9’12”
- n. 1 in Do Minore
- n. 2 in Fa # Minore    

 

----------------------------------------------------

Martedì 6 Gennaio 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

TUTTOCHOPIN:
QUATTRO IMPROVVISI & FANTASIA OP. 49, TARANTELLA, BOLERO, TRE STUDI

Stefano Bigoni (pianoforte)

Musiche di F. Chopin (Quattro Improvvisi, Fantasia Op. 49, Tarantella Op. 43, Bolero Op. 19, Studi Op. 10 nn. 4, 5 e 12)

 

Stefano Bigoni si è formato alle scuole pianistiche dei maestri Gioiella Giannoni e Vincenzo Audino diplomandosi al Conservatorio di musica "G. Puccini" di La Spezia con il massimo dei voti. Successivamente si è diplomato in Strumentazione per banda presso il Conservatorio "A. Casella" de L'Aquila ed ha compiuto studi di Composizione sotto la guida del M° Piero Luigi Zangelmi.Ha seguito master classes e corsi di perfezionamento con M. Campanella, B .Canino, V. Audino, L. Berman, S. Perticaroli, ed ha ottenuto riconoscimenti e premi in concorsi nazionali e internazionali. Nel 1993 ha vinto il concorso a cattedra per l'insegnamento nei Conservatori, bandito dal Ministero Della Pubblica Istruzione. Svolge una brillante attività concertistica come solista ed in formazioni cameristiche suonando per importanti associazioni musicali. Oltre al repertorio classico si interessa in particolar modo al novecento eseguendo anche opere a lui dedicate, in prima esecuzione assoluta. Ha effettuato alcune incisioni discografiche fra cui un CD di musica contemporanea. E' docente di pianoforte presso l'accademia di musica "Città di Pitigliano" (GR) e l'accademia "G. B. Viotti" di Grosseto.

 

F. Chopin: Quattro Improvvisi
- Improvviso n. 1 in La b Maggiore Op. 29
- Improvviso n. 2 in Fa # Maggiore Op. 36
- Improvviso n. 3 in Sol b Maggiore Op. 51
- Fantasia - Improvviso n. 4 in Do # Minore Op. 66
--------
F. Chopin:
Fantasia in Fa Minore Op. 49
Tarantella in La b Maggiore Op. 43
Bolero Op. 19
Studio in Do # Minore Op. 10 n. 4
Studio in Sol b Maggiore Op. 10 n. 5
Studio in Do Minore Op. 10 n. 12

----------------------------------------------------

Sabato 10 Gennaio 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

TUTTOCHOPIN:
NOTTURNI

Ede Ivan (pianoforte)

Musiche di F. Chopin (Notturni Opp. 9, 15, 27, 32, 48)

Ede Ivan, pianista ungherese è nato nel 1961. Dopo gli studi musicali al Conservatorio di Novi Sad, sua città natale, ha studiato all’Accademia di Musica”Ferenc Liszt” di Budapest, dove ha conseguito la   laurea in pianoforte nel 1986. Svolge ‘attività concertistica dall’età di 15 anni e finora ha fatto più di 200 concerti in vari paesi europei come solista e con orchestra (Ungheria, Jugoslavia, Austria, Italia e Australia). E’ vincitore di numerosi concorsi nazionali e del Concorso Internazionale”In memoriam Joseph Haydn”, svoltosi in Gyõr (Ungheria) nel 1982. Ha effettuato   registrazioni radiofoniche e televisive per la Radiotelevisione nazionale Ungherese, per la Radiotelevisione statale Jugoslava, per la RAI e per la ABC. E’ stato invitato più volte a far parte della giuria in concorsi internazionali (“Sognare Musica” di Chieti, Concorso”Bellini” di Caltanissetta,”Liszt – Bartòk”   di Budapest). Dal 2001 è”Guest Lecturer” della Fondazione Ferenc Liszt di Budapest.

 

F. Chopin:
Tre Notturni Op. 9     12’41”
- n. 1 in Si b Minore
- n. 2 in Mi b Maggiore
- n. 3 in Si Maggiore
Tre Notturni Op. 9     12’53”
- n. 1 in Fa Maggiore
- n. 2 in Fa # Maggiore    
- n. 3 in Sol Minore    
----------
F. Chopin:
Due Notturni Op. 27     9’50”
- n. 1 in   Do # Minore
- n. 2 in Re b Maggiore      
Due Notturni Op. 32       8’35”
- n. 1 in Si Maggiore    
- n. 2 in La b Maggiore    
Due Notturni Op. 48   9’12”
- n. 1 in Do Minore
- n. 2 in Fa # Minore  

----------------------------------------------------

Domenica 11 Gennaio 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

 

TUTTOCHOPIN:
MAZURCHE, BERCEUSE, NOTTURNO
& QUATTRO BALLATE


Cinzia Bartoli (pianoforte)

 

Musiche di F. Chopin (Mazurka Op. 7 n. 3, Mazurka Op. 17 n. 4, Mazurka Op.67 n. 4, Mazurka Op. 68 n. 2, Berceuse Op. 57, Notturno Op. 55 n. 2, Ballata n. 1 in Sol Minore Op. 23,Ballata n. 2 in Fa Maggiore Op. 38, Ballata n. 3 in La b Maggiore Op. 47,Ballata n. 4 in Fa Minore Op. 52)

 

Cinzia Bartoli, nata a Savona, si è diplomata con il massimo dei voti presso il Conservatorio"N.Paganini"di Genova. Ha poi conseguito il Diplome Superieur d'enseignement presso l'Ecole Normale de Musique"Alfred Cortot"di Parigi. Ha partecipato ai corsi di perfezionamento di P. Badura-Skoda e S. Askenase presso l'Accademia Musicale"O. Respighi"di Assisi. Dal 1986 al 1990 si è inoltre perfezionata con la Sig.ra Ilonka Deckers a Milano. Ha conseguito premi e riconoscimenti in vari concorsi nazionali ed internazionali tra cui il primo premio ai concorsi di Albenga e Stresa ed il secondo premio ai concorsi"F.Schubert" ed al concorso musicale di Francia nonché il diploma di merito distinto al concorso internazionale"Palma d'oro" di Finale Ligure. Ha tenuto concerti nelle più importanti città italiane tra le quali Torino (Sala del Conservatorio), Vercelli (Società del Quartetto) Alessandria, Bologna, Bergamo (Teatro alle Grazie) Brescia, Siracusa, Taormina, Genova (Amici del Carlo Felice) Savona (Teatro Comunale) Capri, Udine (Salone del Parlamento), Ferrara (Amici della Musica), Siena, Firenze (Chiesa di Dante), Massa (Teatro Comunale), Cosenza, Roma(Teatro Olimpico, Sala Borromini, Chiostro del Bramante, Palazzo Barberini), Pistoia, Pisa (Teatro Comunale), Perugia, Adria (Sala del Conservatorio), Ancona, Venezia (Circolo degli artisti), Milano (Sala Cripta) ed altre città,riscuotendo sempre un grande successo di pubblico ed apprezzamento dalla critica. Frequenti le sue tournèe all'estero che l'hanno portata ad esibirsi a New York Parigi, Lione, Szeged (Ungheria), Lugano, Heidelberg. Svolge intensa attività anche in formazioni cameristiche e con orchestra. Ha eseguito nel 1991 una serie di recital dedicati ai Concerti per piano ed orch. di Mozart   nell'ambito delle celebrazioni per il bicentenario della morte, accompagnata dall'Orchestra   da camera"MAVRA"di Genova. E'stabilmente invitata in Romania per concerti con le Orchestre di Cluj Napoca, Satu-Mare, Craiova e Bacau. Ha effettuato numerose registrazioni per la RAI e Telemontecarlo con programmi solistici e come collaboratrice di cantanti lirici. E' stata docente di Pianoforte nei Conservatori di Parma e La Spezia.
E' regolarmente invitata, come membro di giuria, presso importanti concorsi di esecuzione musicale nazionali ed internazionali. Durante una recente tournée in Germania è stata definita dalla critica" straordinaria interprete di Ravel" (Rhein-Neckar.Heidelberg). Fondatrice e Presidente dell'Associazione Musicale"DIONISO"di Savona,organizza da dodici anni una stagione concertistica entrata nel novero delle più seguite ed importanti manifestazioni musicali liguri.

 

F. Chopin:
- Mazurka Op. 7 n. 3
- Mazurka Op. 17 n. 4
- Ballata n. 1 in Sol Minore Op. 23
- Berceuse Op. 57
- Ballata n. 2 in Fa Maggiore Op. 38
--------
F. Chopin:
- Mazurka Op. 67 n. 4
- Mazurka Op. 68 n. 2
- Ballata n. 3 in La b Maggiore Op. 47
- Notturno Op. 55 n. 2
- Ballata n. 4 in Fa Minore Op. 52

---------------------------------------------------

Sabato 17 Gennaio 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

TUTTOCHOPIN:
STUDI, VALZER, BERCEUSE
BALLATA NN. 3 e 4
POLACCA ”EROICA”

 
Daniele Di Pomponio (pianoforte)

 

Musiche di F. Chopin (Valzer in La Minore Op. 34 n . 1, Valzer in Do# Minore Op. 64 n. 2, Ballata n. 3 in La b Maggiore Op. 47, Ballata n. 4 in Fa Minore Op. 52, Berceuse Op. 57, Studio in Mi Maggiore Op. 10 n. 3, Studio in Do Minore Op. 10 n. 12, Studio in La b Maggiore Op. 25 n. 1, Studio in Sol # Minore Op. 25 n. 6, Andante spianato e Grande polacca brillante Op. 22, Polacca in La b Maggiore Op. 53”Eroica”)

 

Daniele Di Pomponio nasce a Civitavecchia nel 1969 ed inizia lo studio del pianoforte con la Prof.ssa Caporali per poi proseguire sotto la guida del Maestro Paolo Spagnolo al Conservatorio "S. Pietro a Majella" di Napoli dove si diploma con il massimo dei voti all'età di 20 anni. Si interessa successivamente alla composizione, studiando con il Maestro Giuseppe Agostini, ed alla musica Jazz, frequentando corsi con Bruno Tommaso e Ramberto Ciammarughi. Ha vinto numerosi concorsi pianistici (Osimo, Caserta, Morcone, Livorno etc.) avendo così l'opportunità di suonare per varie associazioni concertistiche. Da sei anni si esibisce nel Castello Reale "La Posta Vecchia" dove si cimenta sia con il repertorio classico (da Bach a Debussy, da Mozart a Rachmaninoff, da Chopin, del quale Di Pomponio esegue quasi l'intera opera pianistica, a Gershwin), sia con il Jazz (da Porter a Jarrett, da Elligton a Corea) riscuotendo consensi da un pubblico internazionale. Nell'anno 2000 è stato invitato a San Francisco (California) dove ha tenuto concerti sia come solita, sia con la moglie Federica Rossi (flautista) conla quale forma un duo stabile.

 

F. Chopin:
Valzer in La Minore Op. 34 n . 1
Valzer in Do # Minore Op. 64 n. 2
Ballata n. 3 in La b Maggiore Op. 47
Andante spianato e Grande polacca brillante Op. 22
----------
F. Chopin:
Ballata n. 4 in Fa Minore Op. 52
Berceuse Op. 57
Studio in Mi Maggiore Op. 10 n. 3
Studio in Do Minore Op. 10 n. 12
Studio in La b Maggiore Op. 25 n. 1
Studio in Sol # Minore Op. 25 n. 6
Polacca in La b Maggiore Op. 53”Eroica”

----------------------------------------------------

 

Domenica 18 Gennaio 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

in collaborazione con l’EPTA-Italy
(European Piano Teachers Association)
TUTTOCHOPIN:
SONATA OP. 35, DUE NOTTURNI OP. 27, BALLATA N. 3


Paolo Scanabissi (pianoforte)
 
Musiche di   F. Chopin (Sonata In Si b Minore Op. 35, Andante spianato e Grande polacca brillante Op. 22, Due Notturni Op. 27, Ballata n. 3 in La b Maggiore Op. 47)
 
Paolo Scanabissi
Nato a Bologna nel 1974, dal 1991 è allievo del M° Mostacci, con il quale si è brillantemente diplomato nel 1996. Si è anche diplomato col massimo dei voti al Corso Triennale di Perfezionamento della Fondazione Arts Academy di Roma. E' stato premiato a numerosi Concorsi Nazionali ed Internazionali, conseguendo 1 Primo Premio Assoluto (100/100), 6 Primi Premi, un Diploma d'onore, una Targa Speciale, un Attestato di Merito, 5 Secondi Premi, 6 Terzi Premi, 9 Quarti Premi. Si è ripetutamente esibito, sia da solo che in duo, nella prestigiosa Sala Bossi del Conservatorio di Bologna; i suoi concerti, tenuti per gli Amici della Musica di Bologna al Circolo Lirico e a Villa Mazzacorati, per il Circolo Sottufficiali di Presidio di Bologna, per il Circolo Ufficiali di Bologna, per l'Associazione "Temporale" di Bentivoglio, per il Teatro Comunale di Boretto, per il Circolo Einaudi di Bologna, per la Società del Quartetto di Busto Arsizio, per il Teatro Borgatti di Cento, per la "Associazione Amici del Concorso Pianistico di Senigallia", per la Arts Academy di Roma, per l'AICS -Comitato di Ravenna e Bologna per il Comune di Riolo Terme, per EPTA-Italy per la Banca d'Italia di Roma, per la Banca Nazionale del Lavoro-Concerto TELETHON presso il Teatro San Carlo di Modena, per la Associazione Concertistica "Il Tempietto" di Roma -Sala Baldini, per il Comune di Ferrara "Casa dell'Ariosto", per il Museo Stibbert di Firenze, per il Pio Albergo Trivulzio di Milano, per il Circolo Ufficiali di Trieste, per la Associazione Culturale Italo -Tedesca - Palazzo Albrizzi di Venezia, per la Associazione Musicale "Dino Ciani", per il Circolo "Castello S. Giorgio" di La Spezia e per la Associazione Culturale   "Reading Retreats in Rural Italy" a Palazzo Montefano - Budrio, per l'Associazione Culturale Italo- Tedesca di Bologna e a Villa Torlonia di Roma- per "Il Tempietto" hanno avuto un grande successo di pubblico. Si è perfezionato con numerosi Maestri, fra cui: Aneomanti, Badura-Skoda, Baldi, Ballista, Berman, Bertola, Crudeli, Giudici, Kaufmann, Krasovsky, Matsuyama, Moguilevsky, Rattalino, Petrushansky, Spiedel, Wan-Ing Oei-Ong, Yablonskaya, Yamazaki, Vercambre. Attualmente frequenta la Scuola di Virtuosismo presso l'Accademia Superiore di perfezionamento "Spilamberto Città d'Arte".

 

F. Chopin:
Due Notturni Op. 27
- n. 1 in Do # Minore
- n. 2 in Re b Maggiore
Ballata n. 3 in La b Maggiore Op. 47
Andante spianato e Grande polacca brillante Op. 22
-----------
F. Chopin: Sonata In Si b Minore Op. 35
- Grave - Doppio movimento
- Scherzo
- Marche funèbre
- Finale. Presto

----------------------------------------------------
 
Sabato 24 Gennaio 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

LE QUATTRO BALLATE DI CHOPIN

Michele Pentrella (pianoforte)
con Giovanna Moscetti e Angelo Filippo Jannoni Sebastianini (voci recitanti)

Musiche di F. Chopin (Quattro Ballate)
Testi di Enrico Giacri

 

Michele Pentrella, nato a Barletta nel 1969, si è diplomato al Conservatorio "N. Piccinni" di Bari sotto la guida del M° Maria Lucrezia Pedote con il massimo dei voti lode e Menzione d'onore. Si è esibito come solista in numerose Città italiane e straniere: Roma, Salisburgo, Ravenna, Napoli, Parma, Oslo, Bari, Catania, Bucarest, Venezia, Parigi, Bruxelles. Ha suonato in importanti Istituzioni Musicali come l'Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma, il Mozarteum di Salisburgo, Palazzo Chigi di Ariccia, Teatro N. Piccinni di Bari, Teatro Ghione di Roma, Area Archeologica del Teatro di Marcello di Roma, Teatro la Fenice di Venezia, Salle Cortot di Parigi, vantando un grande successo di pubblico e critica. Ha partecipato ad importanti manifestazioni musicali come solista e come compositore: Festival Musicale delle Nazioni (Roma), Festival di Napoli, Festival "Omaggio a Massimo Troisi", ecc.. Ha pubblicato composizioni pianistiche presso diverse case editrici italiane e straniere. Ha registrato per la RAI e inciso un CD per la Faber Teater. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali classificandosi sempre tra i vincitori: 1° Premio V ediz. Concorso Nazionale "G. B. Pergolesi";1° Premio assoluto VI ediz. Concorso Nazionale "G.B. Pergolesi"; 1° Premio assoluto VIII ediz. Concorso di "Motta S. Anastasia"; 3° Premio al V Concorso Internazionale "Città di Trani"; 3° Premio alla XIX ediz. del premio Rendano (Roma); finalista alla XXXXIII edizione del Concorso Nazionale Pianistico "Città di Treviso". Premio speciale al concorso internazionale di Norvegia in Oslo per la migliore esecuzione del brano moderno, con la sonata Op. 26 di S. Barber. Ha seguito vari corsi di perfezionamento tra cui quello con il M° Boris Petrushansky e con il M° Hector Pell. Si è diplomato sotto la guida del M° S. Perticaroli al Corso di Alto Perfezionamento presso l'Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma.E' stato assistente del M° Nelson Delle Vigne - Fabbri presso l'Ecole Normale de Musique "Alfred Cortot" di Parigi. Le sue esecuzioni abbracciano un vasto repertorio pianistico che spazia dal barocco al periodo moderno.

 

Giovanna Moscetti: Direttore organizzativo dei Concerti del Tempietto, attrice, dall’esperienza decennale nell’insegnamento dell’arte della parola (dizione, fonetica e recitazione) con particolare attenzione alla poesia italiana,   è tra i fondatori e i più attivi promotori del movimento artistico denominato Tempietto. Da dieci anni insegna teatro per bambini, ragazzi e adulti in un importante istituto didattico privato. Nell’ambito dei concerti riesce a dare un tono di morbida gentilezza alle numerose serate di cui resta una riservata protagonista, che vivifica le esperienze musicali più diverse, creando un ponte fra esecutori e pubblico.

 

Angelo Filippo Jannoni Sebastianini, romano, fonda nel 1974 il movimento artistico denominato IL TEMPIETTO, che prende nome dal luogo, il Tempietto di Diana a Villa Borghese - Roma, dove un piccolo gruppo di aspiranti ricercatori dell'arte, si riuniva ogni giorno per compiere un difficile e impegnativo lavoro di sperimentazione. All'aperto, sempre a contatto con alberi e uccelli, si snodava un percorso di sofferta crescita, insieme artistica e di vita. Dopo aver lavorato in grandi teatri come attore, regista o produttore (ricordiamo solo Il Sistina di Roma con "Orfeo 9" di Tito Schipa jr.) giungeva ad un approdo che era anche un nuovo punto di partenza: un movimento culturale, una fucina di prodotti "artistici": performances teatrali, composizioni musicali (è autore fra le altre cose di una complessa composizione strumentale e vocale intitolata "Concerto per Adamo ed Eva" che ha avuto numerosissime esecuzioni in pubblico), una vera e propria scuola pittorica di sua ispirazione, e l'organizzazione di una serie infinita di concerti di musica classica: a servizio dell'arte, per proporre nuovi talenti, giovani, ma straordinariamente bravi che non trovano accoglienza nei circuiti tradizionali, chiusi, si sa, alle novità. La sua grande versatilità non lo rende certo un artista superficiale: è un attore di grande professionalità, la sua verve e la forza della sua recitazione stanno nel darsi, senza riserve mentali, al personaggio, alla parola, con sacro rispetto per questa forma di espressione e per l'autore.

Molto significativi gli spettacoli di poesia e musica ("Quello sberleffo di musicista che era Erik Satie" , "Chopin e Leopardi", "Pierino e il Lupo") e le sue innumerevoli regie. Collabora con varie compagnie teatrali. Insegna pittura (anche per ragazzi con gravi handicap fisici o mentali). E' dall'origine (1980) Direttore Artistico dell'Associazione Culturale IL TEMPIETTO.

 

F. Chopin: Quattro Ballate
- n. 1 in Sol Minore Op. 23
- n. 2 in Fa Maggiore Op. 38
- n. 3 in La b Maggiore Op. 47
- n. 4 in Fa Minore Op. 52

-------------------
 
Domenica 25 Gennaio 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

TUTTOCHOPIN:
SONATA OP. 35 & SEI VALZER

Michele Pentrella (pianoforte)
 
Musiche di F. Chopin (Sonata in Si b Minore Op. 35, Tre Valzer Op. 64, Valzer in La b Maggiore Op. post. 69 n. 1, Grande Valzer Brillante in La Minore Op 34 n. 2, Grande Valzer Brillante in Mi b Maggiore Op. 18)


Michele Pentrella, nato a Barletta nel 1969, si è diplomato al Conservatorio "N. Piccinni" di Bari sotto la guida del M° Maria Lucrezia Pedote con il massimo dei voti lode e Menzione d'onore. Si è esibito come solista in numerose Città italiane e straniere: Roma, Salisburgo, Ravenna, Napoli, Parma, Oslo, Bari, Catania, Bucarest, Venezia, Parigi, Bruxelles. Ha suonato in importanti Istituzioni Musicali come l'Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma, il Mozarteum di Salisburgo, Palazzo Chigi di Ariccia, Teatro N. Piccinni di Bari, Teatro Ghione di Roma, Area Archeologica del Teatro di Marcello di Roma, Teatro la Fenice di Venezia, Salle Cortot di Parigi, vantando un grande successo di pubblico e critica. Ha partecipato ad importanti manifestazioni musicali come solista e come compositore: Festival Musicale delle Nazioni (Roma), Festival di Napoli, Festival "Omaggio a Massimo Troisi", ecc.. Ha pubblicato composizioni pianistiche presso diverse case editrici italiane e straniere. Ha registrato per la RAI e inciso un CD per la Faber Teater. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali classificandosi sempre tra i vincitori: 1° Premio V ediz. Concorso Nazionale "G. B. Pergolesi";1° Premio assoluto VI ediz. Concorso Nazionale "G.B. Pergolesi"; 1° Premio assoluto VIII ediz. Concorso di "Motta S. Anastasia"; 3° Premio al V Concorso Internazionale "Città di Trani"; 3° Premio alla XIX ediz. del premio Rendano (Roma); finalista alla XXXXIII edizione del Concorso Nazionale Pianistico "Città di Treviso". Premio speciale al concorso internazionale di Norvegia in Oslo per la migliore esecuzione del brano moderno, con la sonata Op. 26 di S. Barber. Ha seguito vari corsi di perfezionamento tra cui quello con il M° Boris Petrushansky e con il M° Hector Pell. Si è diplomato sotto la guida del M° S. Perticaroli al Corso di Alto Perfezionamento presso l'Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma.E' stato assistente del M° Nelson Delle Vigne - Fabbri presso l'Ecole Normale de Musique "Alfred Cortot" di Parigi Le sue esecuzioni abbracciano un vasto repertorio pianistico che spazia dal barocco al periodo moderno.

 

F. Chopin: Sonata in Si b Minore Op. 35
- Grave - Doppio movimento
- Scherzo
- Marche funèbre
- Finale. Presto
---------
F. Chopin:
Valzer in Re b Maggiore Op. 64 n. 1
Valzer in Do # Minore Op. 64 n. 2
Valzer in La b Maggiore Op. 64 n. 3
Valzer in La b Maggiore Op. post. 69 n. 1
Grande Valzer Brillante in La Minore Op 34 n. 2
Grande Valzer Brillante in Mi b Maggiore Op. 18
----------------------------------------------------

Sabato 31 Gennaio 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

TUTTOCHOPIN:
QUATTRO VALZER, BOLERO, SCHERZO N. 2, DUE POLACCHE OP. 40
& POLACCA OP. 53 "EROICA"

Mario Montore (pianoforte)

 

Musiche di F. Chopin (Preludio in Do # Minore Op. 45, Tre Valzer Op. 70, Valzer in Mi Minore Op. post., Bolero Op. 19, Scherzo n. 2 in Si b Minore Op. 31, Due polacche Op. 40, Polacca in La b Maggiore Op. 53 "Eroica")

 

Mario Montore
Nato nel 1985, intraprende lo studio del pianoforte all'età di quattro anni sotto la guida del M° Giuseppe Maiorca. Frequenta attualmente il X Corso presso il Conservatorio di musica "Stanislao Giacomantonio" di Cosenza, nella classe del M° Giulia Valente. All'età di otto anni vince il primo premio alla Prima Rassegna pianistica Nazionale "Maurizio Quintieri" di Praia a Mare (CS). Vincerà in seguito il Primo premio assoluto al Concorso "Isola di Salina"(1998), al Concorso "Promenade" di Pizzo calabro (VV), al XIII Concorso Pianistico Nazionale "Città di Valentino" di Castellaneta (TA), il Primo premio al VII Concorso Pianistico Nazionale "Città di Solarino"(SR), al Concorso Musicale Nazionale "Città di Barcellona Pozzo di Gotto"(ME), il Secondo premio al Concorso Internazionale "Città di Camaiore" (LU) e al III Concorso Pianistico Nazionale "Pietro Argento" di Gioia del Colle (BA), il Diploma d'onore all' XI Concorso Nazionale di Interpretazione Musicale "Città di Caltanissetta", il diploma di merito all' XI Concorso pianistico Internazionale "Città di Roma". Si è sempre distinto per le sue eccezionali doti tecniche in un virtuosismo raro in giovani della sua età. E' stato inoltre selezionato tra i migliori allievi dei conservatori italiani per l'assegnazione delle Borse di Studio offerte dalla Società Umanitaria di Milano e dall'Associazione Sanremo Classico di Roma. Ha partecipato alla rappresentazione dell'opera "I cantori di Brema" di Gaetano Panariello presso il teatro "Alfonso Rendano" di Cosenza all'interno del progetto "Allegro con brio" e nell' estate del 2002 si è esibito come solista con l'Orchestra italiana "Giovani Musicisti" eseguendo "Inverno Porteno" e "Verano Porteno" di Astor Piazzolla. Ha frequentato vari corsi di interpretazione pianistica con maestri di livello internazionale come Eduardo Hubert, Valerij Voskobojnikov, Luigi Averna, Edith Fischer, Miguel Angel Dionis, Orazio Maione distinguendosi sempre, con menzione di merito, tra i migliori corsisti. Avvicinatosi con vivo interesse alla composizione, ha più volte eseguito in pubblico alcuni dei suoi lavori e nel 2001, in occasione del centenario della morte di Giuseppe Verdi ha presentato una sua Fantasia sulle arie della "Traviata" per pianoforte a quattro mani che ha poi eseguito in diverse occasioni riuscendo a riscuotere un ottimo successo.   Ha conseguito con il massimo dei voti la maturità classica presso il "B. Telesio" di Cosenza.

F. Chopin:
Preludio in Do # Minore Op. 45
Tre Valzer Op. 70
- n. 1 in Sol b Maggiore
- n. 2 in Fa Minore
- n. 3 in Re b Maggiore
Valzer in Mi Minore Op. post.
Bolero Op. 19
--------
F. Chopin:
Scherzo n. 2 in Si b Minore Op. 31
Due polacche Op. 40
- n. 1 in La Maggiore
- n. 2 in Do Minore
Polacca in La b Maggiore Op. 53 "Eroica"

----------------------------------------------------

-------------------
Febbraio 2004
----------------

Domenica 1° Febbraio 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

COUPERIN GRIEG DEBUSSY
BRAND: ODE TO DUKE ELLINGTON
KEITH JARRET: “CONCERTO DI ROMA” – “CONCERTO DI PARIGI” – “CONCERTO DI BREGENZ”   - “CONCERTO ALLA SCALA”

Marco Lo Muscio (pianoforte)

Musiche di L. Couperin (Tombeau de Mr. De Blancrocher); F. Couperin (Passacaglia in Si Minore); E. Grieg (Sarabanda e Preludio dalla Holberg Suite); C. Debussy (Hommage à Rameau, Image oubliée n. 3); R. Sakamoto (Sonatine); D.Brand (Ode to Duke Ellington); K. Jarrett (Adagio dallo "Scala concert", Song "The cure", Heartland dal "Bregenz concert", Blues dal "Concerto di Roma", Blues dal "Concerto di Parigi")

 

Marco Lo Muscio si è laureato in pianoforte con il massimo dei voti e la lode al conservatorio "L.Refice" sotto la guida del M° Tonino Maiorani; si è perfezionato per tre anni con uno tra i più grandi pianisti italiani, Sergio Fiorentino (1927-1998), ottenendo a pieni voti il diploma di Alto Perfezionamento Pianistico all'accademia "B.Cristofori". Si è laureato in Pedagogia "cum Lode" all'università di "Roma Tre". Attualmente si perfeziona in organo sotto la guida del M°J. E. Goettsche (organista titolare di S.Pietro). Si è specializzato nel repertorio francese, inglese ed americano del 900', in quello bachiano, e negli adattamenti e trascrizioni di musica antica e contemporanea, con particolare attenzione all'opera di Keith Jarrett. Ha al suo attivo più di 400 concerti tra cui menzioniamo: I.U.C. (Istituzione Universitaria dei Concerti) all'aula Magna "La Sapienza" di Roma, Festival Pontino (Abbazia di Fossanova), Festival delle Nazioni (Teatro Marcello - Roma), congresso NASA, FAO, UNICEF, Auditorium del Seraphicum (Euterpe), Palazzo Barberini (Aris), cattedrale e palazzo Piccolomini di Pienza (Siena), abbazia di Sant'Antimo (Siena), Firenze, Rapallo (Monteallegre); Basiliche di S.Maria degli Angeli (Roma), "Ara  Coeli", S.Paolo (riapertura della basilica per il giubileo del 2000), Palazzo Dora Pamphilj, ecc.. Ha suonato con l'orchestra "L.Refice" (Beethoven, "Fantasia op.80"), "Aramus" ("Requiem" di Fauré), "Nova Amadeus" (Haendel, "Concerto in re minore"), ecc. Ha partecipato a rappresentazioni teatrali   come "Parsifal", "Dante - Inferno", Via Crucis di H. Laberer.Collabora attivamente con il comitato della "Messa degli Artisti" di Roma, ed in duo con i pianisti Tullio Forlenza ed Andrea Trovato, e con il violinista Alessio Benvenuti.   All'estero si è esibito in : Islanda (Selfoss e Reykjavik), Budapest (concorso "Ligeti"), Galles (Swansea, Tenby, Port Talbot,.), Francia (Provence e Montecarlo), Costa Azzurra (Grimaud, S.Tropez e S.Raphael), Vaticano (S.Pietro e sala Clementina alla presenza del Sommo Pontefice Giovanni Paolo II), ed a Oxford nella cappella del prestigioso "Exeter College". Ha suonato e collaborato con e per artisti internazionali come: Goffredo Petrassi, Giuseppe Sinopoli, Mario Luzi, Giulio Sforza, Marcello Creti, Ann Rees, Tim Rishton,. In televisione ha suonato per il canale satellitare SAT 2000, RAI TV, Telestudio. Ha interpretato prime assolute nazionali ed internazionali di compositori come: Part, Rautavaara, Ligeti, Tournemire, Bourgeois, Spicer, Howells, Jarrett, Sakamoto, Giorgilli, ecc. Ultimamente ha inciso cinque CD di piano ed organo per l'etichetta "Studio Amadeus", ottenendo ottime critiche e successo di pubblico (ANSA). I prossimi concerti lo porteranno in Islanda, Belgio, Norvegia, Kiev, "Tallin international organ festival"(Estonia), "Organ Hall" (Chelyabinsk - Russia).

". eccezionale, preciso e di qualità".( Dott. Latanza, direttore del museo degli strumenti musicali di Roma)

". grande ricerca nel tocco e nelle sfumature. Amo questo modo di fare musica!" (F. Chapelet, concertista di organo)         www.marcolomuscio.com

 

L. Couperin (1626-1661): Tombeau de Mr. De Blancrocher
F. Couperin (1668-1733): Passacaglia in Si Minore (Ordre n. 8)
E. Grieg (1843-1907): Sarabanda e Preludio dalla Holberg Suite
C. Debussy (1862-1918):
- Hommage à Rameau (da Images   - I serie)
- Image oubliée n. 3
R. Sakamoto (1952 - ): Sonatine (tr. M. Lo Muscio)
-------------
D. Brand (1934 - ): Ode to Duke Ellington (tr. M. Lo Muscio)
K. Jarrett (1945   - ):
- Adagio dallo "Scala concert" (tr. M. Lo Muscio)
- Song: "The cure" (tr. M. Lo Muscio)
- Heartland dal "Bregenz concert" (tr. M. Lo Muscio)
- Blues dal "Concerto di Roma" (tr. M. Lo Muscio)
- Blues dal "Concerto di Parigi" (tr. M. Lo Muscio)

----------------------------------------------------

Sabato 7 Febbraio 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

DONIZETTI PUCCINI TOSTI SCHUMANN BRAHMS STRAUSS
ME VOGLIO FA' 'NA CASA, MARECHIARE & 'A VUCCHELLA

 

Nora Iosia (soprano)
Fabiana Sisto (pianoforte)

 

Musiche di G. Donizetti (Me voglio fa'na casa, La conocchia); G. Puccini (Terra e Mare, E l'uccellino); G. Sgambati (Visione); F. P. Tosti (Sogno, Van li effluvi de le rose, Marechiare, 'A vucchella); G. Faure (Chanson d' amour, Automne, Le Secret); R. Schumann (Widmung, Die Stille); J. Brahms (Von Ewiger Liebe); R. Strauss (Zueignung)

 

Nora Iosia

Nata a Roma nel 1970, inizia lo studio della musica, in particolare l'attività canora, all'età di 6 anni presso la Filarmonica di Roma con il M°
Pablo Colino.
In seguito studia la tecnica vocale sotto la guida del Soprano Lucia Vinardi a Roma, poi del Soprano Liliana Poli a Firenze.
Nel 1992 è fondatrice, e solista fino al 1996, del coro "Marco Taschler" diretto dal M° Del Prato, con cui presenta un repertorio classico e gospel
esibendosi in concerto in numerose occasioni nel quadriennio '92-'96. Dal
1999 studia assiduamente con il soprano Barbara Lazotti e nel 2003 si è diploma brillantemente presso il Conservatorio di Avellino.
Nel corso degli ultimi studi prepara un repertorio che spazia dall'opera in
italiano (da Mozart a Verdi) al Lied romantico tedesco e alla musica vocale da camera del 1800 e del 1900.
Dal 2001 studia il repertorio da camera e in particolare il Lied con Loredana Franceschini, tra i fondatori dell'Associazione H. Wolf di Acquasparta, dal 2003 prosegue tale studio in duo con la pianista Fabiana Sisto.
Si esibisce in concerto come solista per diverse associazioni culturali di Roma, come l'AIA, l'Associazione Lucchesi Romani, Bibli, Spevi, Il Tempietto.
Dal 2001 collabora come solista e come didatta con il Coro Femminile "Floreos", con il quale si esibisce in diverse rassegne nazionali tra cui il Festival di Pasqua 2002.
Dal 2000 svolge attività didattica presso la scuola privata San Giuseppe di Roma.
Ultimi concerti da solista:
- Chiesa di S. Rita (Roma 8/6/00),
- Ex-Istituto Luce (Roma 9/10/00),
- Circolo Ufficiali a Palazzo Barberini (Roma 9/3/01),
- Spazio musicale di Bibli (Roma 9/12/01)
- Associazione Lucchesi nel Mondo (Roma 15/12/02)
- Festa Europea della Musica (Roma,21/06/03)
- Ass. Il Tempietto - Casina delle Civette (Roma, 26/08/03)
- Ass. Il Tempietto - Circo Massimo (Roma, 27/08/03)
Solista, insieme al Coro Femminile "Floreos", ha partecipato:
- al concerto di Pasqua a S. Lorenzo in Damaso (Roma 9/1/01),
- al concerto della rassegna internazionale "Voci bianche e voci giovanili"
nella Basilica di Santa Maria di Campagna (Piacenza 20/10/01),
- ai concerti per la rassegna di musica sacra per il Natale 2001 presso la
chiesa di S. Gabriele dell'Addolorata, la chiesa di S. Tarcisio e la chiesa
dell'Assunzione di S. Maria (Roma 16-18-22/12/01).
- al Festival di Pasqua 2002 presso la chiesa di S. Alessio all'Aventino (Roma).

Fabiana Sisto
Nata a Napoli nel 1977, inizia gli studi musicali nel 1988 presso il Centro Attività Musicali Aureliano come corista nel Coro di Voci Bianche dell' Aureliano diretto da Bruna Liguori Valenti, con il quale entra in contatto con il repertorio polifonico e si avvicina alla musica contemporanea, con particolare attenzione per le composizioni di Egisto Macchi, Domenico Guaccero, Giancarlo Schiaffini. In questo periodo collabora, sia come corista, sia in veste di solista, con numerose istituzioni tra cui la Stagione Sinfonica pubblica della RAI, il Teatro Verdi di Firenze e il Teatro Comunale di Firenze. In formazione da camera, esegue al Cantiere Internazionale D'Arte di Montepulciano, nel 1994, l'opera La favola di Orfeo di A. Casella e partecipa alla messa in scena della prima esecuzione assoluta dell'opera Orfeo cantando.tolse di A. Guarnieri.
Ha registrato per la Edipan Il Pensiero Magmatico di A.Cipriani e S. Taglietti, ed ha inciso musiche di Britten e Rachmaninoff.
Dal settembre 2000 è vicedirettore del Coro Femminile Floreos, del quale è collaboratrice pianistica e con cui partecipa a rassegne e concerti, tra cui l'edizione 2002 del Festival di Pasqua diretto da Enrico Castiglione.
Si è diplomata in pianoforte con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio L. Perosi di Campobasso, sotto la guida di Maria Silvia Merlini, nello stesso istituto frequenta il periodo medio del corso di composizione tradizionale nella classe di Piero Niro ed è iscritta al 3° anno del Corso di Specializzazione Repertori vocali da camera nell'Ottocento, tenuto da Barbara Lazotti, Piero Niro, Luigi Pecchia.
Attualmente perfeziona lo studio del repertorio vocale da camera, con particolare attenzione al Lied tedesco, in duo con il soprano Nora Iosia, sotto la guida di Loredana Franceschini.
Recentemente ha partecipato al XXXI Corso di Canto da Camera "Il Lied Tedesco" dedicato a Hugo Wolf nel centenario della morte, diretto da Elio Battaglia, perfezionando la tecnica della collaborazione pianistica con Erik Battaglia. Nell'ambito del corso, ha assistito alla master class di Christa Ludwig sulla produzione liederistica di J. Brahms, H. Wolf, G. Mahler.

Nel 2003 ha tenuto assieme al Coro Floreos, in qualità di pianista accompagnatore, un concerto di repertorio francese e russo a Palazzo Barberini e per la Festa Europea della Musica a Roma, nel Complesso della Bocca della Verità. Nello stesso anno in duo con il soprano Nora Iosia ha partecipato alla rassegna estiva di concerti dell'Ass. Il Tempietto, a Villa Torlonia - Casina delle Civette, e al Circo Massimo.

 

----------------------------------------------------

Domenica 8 Febbraio 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

DEBUSSY RAVEL
MUSORGSKIJ: QUADRI DI UN’ ESPOSIZIONE

Sara Matteo (pianoforte)

Musiche di M. Musorgskij (Quadri di un’ esposizione); C. Debussy (Quattro preludi); M. Ravel (Jeux d’eau)

 

Sara Matteo, nata a Roma, si è diplomata in pianoforte con la Prof. Pistillo e in musica da Camera sotto la guida del M° Lenzi presso il Conservatorio di S. Cecilia in Roma. Vincitrice di due concorsi pianistici nazionali e di numerosi premi annovera al suo attivo molti concerti sia in veste di solista che in formazioni da Camera per varie associazioni musicali e teatri. Tra gli impegni più significativi ricordiamo le sue numerose partecipazioni all'Estate Romana, le lezioni-concerto tenute in vari istituti superiori e licei della capitale, i recitals a Palazzo Barberini, su invito dell'Ambasciata di Francia presso il Centro S. Louis de France, i concerti per l'ONU e UNICEF, e i due tenuti nel teatro "Filippo Marchetti" di Camerino e nel teatro del Casinò di Sanremo. Nel 1999 ha inciso un concerto per Radio Vaticana mandato in onda nel luglio dello stesso anno. Importanti nella sua formazione musicale sono stati i corsi con il M° Massimo Pradella   e l'apporto del Maestro Eugenio Bagnoli col quale ha seguito il corso quadriennale di alto perfezionamento pianistico alla Fondazione Cini di Venezia, dove ha tenuto diversi sebbene?concerti nell'ambito dei "Concerti del Gruppo di Studio Ottorino Respighi". Fondamentale nel suo iter artistico lo studio di perfezionamento sotto la guida del Maestro Sasha Bajcic. Attualmente affianca all'attività concertistica quella didattica presso la scuola di musica "Anton Rubinstein" di Roma di cui, insieme con il M° Sasha Bajcic, è direttore artistico.

 

C. Debussy:   dai Preludi - I libro:
- Violes
- La cathedrale engloutie
C. Debussy:   dai Preludi - II libro:      
- Bruyères
- Feux d'artifice
M. Ravel:     Jeux d'eau
----------
M. Musorgskij: Quadri di un’esposizione
- Passeggiata
- Gnomus
- Passeggiata
- Il vecchio castello
- Passeggiata
- Tuileries
- Bydlo
- Passeggiata
- Balletto di pulcini nei loro gusci
- Samuel Goldenberg e Schmuyle
- Passeggiata
- Il mercato di Limoges
- Catacombae - Cum mortuis in lingua mortua
- La capanna di Baba - Yaga
- La grande porta di Kiev

----------------------------------------------------

Sabato 14 Febbraio 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

CONCERTO DI SAN VALENTINO
CLAUDIO MONTEVERDI
CARLO GESUALDO DA VENOSA
LUCA MARENZIO
"AL TEMPO DE' LI AFFETTI"

Gruppo madrigalistico FUORI TEMPO
Cristina Lelio (soprano e direzione)
Monica Molinaro (soprano)
Maiti Stern (contralto)
Riccardo Giordano (tenore)
Carlo Risso (basso)

Musiche di C. Monteverdi (Quell'augellin che canta, Cor mio mentre vi miro, Sfogava con le stelle, Anima mia perdona, Che se tu se'l cor mio, Sì, ch'io vorrei morire, Io mi son giovinetta, A un giro sol, Intorno a due vermiglie, Non si levava ancor, E dicea l'una sospirando, Non sono in queste rive); S. d'India (Ardemmo insieme, Dispietata pietate); C. G. da Venosa (Del bel de' bei vostri occhi, Luci serene e chiare); L. Marenzio (Non vidi mai, Chi vuol udire i miei sospiri)

 

L'associazione Gruppo Madrigalistico "Fuori Tempo" si è costituita nel settembre 2000, con l'intenzione di diffondere la cultura rinascimentale e barocca, attraverso l'esecuzione di concerti, basati sulle opere vocali dei più importanti compositori italiani, francesi e inglesi del sedicesimo e diciassettesimo secolo. Il gruppo è formato da cinque cantori, due soprani, un alto, un tenore/controtenore e un basso, tutti con ampio "bagaglio" musicale e corale. La direzione è affidata al primo soprano: Cristina Lelio, coadiuvata dal resto dei componenti, che mettono a disposizione le loro conoscenze tecniche ed artistiche. In quasi tre anni di attività, sono stati svolti numerosi concerti in Liguria, in Italia ed all'estero. Il gruppo ha eseguito concerti anche in occasione di rassegne regionali (Albenga, Rapallo, Sestri Levante); nazionali: " Rassegna di teatro e musica: Il feltro di traverso" a Castel d' Aiano (BO); internazionali: "Cantare amantis est" (Salerno, Giffoni sei Casali), "Venezia in Musica" (Venezia, Lido di Jesolo). Nel 2001, L'ensemble ha ottenuto il «Diploma d'onore » al T.I.M . (Torneo Internazionale della Musica) con giuria presieduta dal noto musicologo M° Luigi Fait. Ha tenuto concerti in Francia: ad Entrevaux (Alta Provenza) e La brighe (Alpi Marittime). Nel maggio 2002 ha partecipato al rinomato "Festival International de Chant Choral di Nancy", nel quale ha ottenuto numerosi apprezzamenti da parte del pubblico e della stampa, soprattutto per la qualità, ma anche per la particolarità del repertorio proposto, basato esclusivamente sul madrigale italiano. Nell'estate del 2001 ha inciso il suo primo cd "Dissi a l'amata mia", basato sulle pagine più significative del madrigale di autori italiani, inglesi e fiamminghi.

 

C. Monteverdi (1567-1643):
- Quell'augellin che canta
- Cor mio mentre vi miro
- Sfogava con le stelle
- Anima mia perdona (I Parte)
- Che se tu se'l cor mio (II Parte)
- Sì, ch'io vorrei morire
- Io mi son giovinetta
S. d'India (1580-1629):
- Ardemmo insieme
- Dispietata pietate
--------
C. G. da Venosa (1560-1613):
- Del bel de' bei vostri occhi
- Luci serene e chiare
L. Marenzio (1553-1599):
- Non vidi mai
- Chi vuol udire i miei sospiri
C. Monteverdi (1567-1643):
- A un giro sol
- Intorno a due vermiglie
- Non si levava ancor (I Parte)
- E dicea l'una sospirando (II Parte)
- Non sono in queste rive

 

----------------------------------------------------

Sabato 28 Febbraio 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

MOZART: SONATA IN FA MAGGIORE KV 332
BACH: PARTITA IN DO MINORE

Dario Emanuele Aricò (pianoforte)

Musiche di J. S. Bach (Partita n. 2 in Do Minore); W. A. Mozart (Sonata in Fa Maggiore KV 332); G. Fauré (Notturno n. 4 in Mi b Maggiore Op. 36); L. Janacek (Sonata ”1 - X - 1905”); E. Granados (Allegro de concierto)

Dario Emanuele Aricò, nato a Catania nel 1977, ha intrapreso lo studio del pianoforte sotto la guida della professoressa Italia Altavilla Soraci, conseguendo brillantemente l'esame di Diploma di pianoforte presso il Conservatorio "Francesco Cilea" di Reggio Calabria. Ha debuttato all'età di 7 anni presso un'emittente radio-televisiva locale ed ha partecipato a numerosi concorsi pianistici, classificandosi sempre tra i vincitori. A 11 anni ha vinto il suo primo concorso nazionale, il Matilde Pepe di Caserta, ottenendo il Primo Premio Assoluto con punteggio di 100/100. Nei concorsi successivi si è classificato sempre tra i vincitori: Primo Premio al Concorso "Giovani Pianisti di Modica" (RG), Borsa di Studio e Premio Speciale per il "Virtuosismo" al Festival dei Giovani Musicisti "Terme di San Giuliano" (Pisa), Primo Premio Assoluto e Borsa di Studio al Concorso "Maria Cristina Sceberras" di Enna, Primo Assoluto al "Premio Città Gravina di Catania", Primo Premio Assoluto e Borsa di Studio al Concorso di Esecuzione Pianistica "Menicagli" di Livorno, Borsa di Studio al Concorso "Alta Valle del Tevere" di Sansepolcro (Arezzo) per la partecipazione al masterclass estivo "Sommerakademie 2002" presso il Mozarteum di Salisburgo sotto la guida del Maestro Sergio Perticaroli. Attualmente la sua preparazione è curata dal Maestro Giuseppe Cultrera, docente presso l'Istituto Musicale "V. Bellini" di Catania. Nel 2001 ha partecipato al Seminario di Interpretazione Pianistica curato dal Maestro Sergio Perticaroli e nel 2002 al Seminario sulla musica del Novecento curato dal Maestro Antonio Ballista. La sua attività concertistica lo porta a esibirsi per le Associazioni Musicali e gli Enti più prestigiosi d'Italia: per l'A.Gi.Mus a Fregene (Roma), per la Telecom presso il Club Med di Kamarina (RG) e il Naxos Beach Hotel (ME), per l'Esercito Italiano a Bologna e a Sigonella (CT), per il Lions Club (sez. Stesicoro - CT), per l'Associazione Dino Ciani di Milano, per la Società Dante Alighieri presso l'Auditorium dell'Opera Universitaria di Catania, per l'Associazione Musicale Miroir di Pisa, per l'Associazione Musicale Etnea presso il teatro Metropolitan di Catania. Si esibisce anche presso gli Auditorium di importanti Isituti Musicali, come il Vincenzo Bellini di Catania e l'Istituto R. Del Corona di Livorno. Contemporaneamente svolge attività didattica presso le scuole esibendosi in lezioni-concerto per gli studenti.Dal 1995 collabora con l'Associazione Culturale "Percorsi Divertenti", componendo le colonne sonore per i lavori teatrali "Uomini di fine millennio" (1996), "Prometeo" (1998) e "Don Candeloro il puparo" (1999) di Letizia Catarraso.

 

J. S. Bach: Partita n. 2 in Do Minore
- Sinfonia
- Allemanda
- Corrente
- Sarabanda
- Rondò
- Capriccio
W. A. Mozart: Sonata in Fa Maggiore KV 332
- Allegro
- Adagio
- Allegro assai
-------
G. Fauré: Notturno n. 4 in Mi b Maggiore Op. 36
L. Janacek: Sonata”1 - X - 1905”
- ”Il presentimento”. Con moto
-”La morte”. Adagio
E. Granados: Allegro de concierto
----------------------------------------------------

Domenica 29 Febbraio 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

BEETHOVEN: SONATA OP. 101
RAVEL: VALSES NOBLES ET SENTIMENTALES
SCHUMANN: FANTASIA OP. 17

Paolo Manfredi (pianoforte)

Musiche di L. van Beethoven (Sonata Op. 101); M. Ravel (Valses nobles et sentimentales); R. Schumann (Fantasia in Do Maggiore Op. 17)

Paolo Manfredi, nato a Cosenza nel 1976, si è diplomato a diciannove anni con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Cosenza sotto la guida del M° Antonella Barbarossa. Nel 1992, '93 e '95 ha seguito i corsi annuali di perfezionamento tenuti a L'Aquila dal M° Lethea Cifarelli. Nel 1996, '97, '98 e '99 ha frequentato a Salisburgo i corsi tenuti dal M° S. Perticaroli al Mozarteum, dove si è esibito nella Leopold Saal e nella Wiener Saal. Ha seguito inoltre a Messina e Venezia, due master class del pianista francese Francois Joel Thiollier. Ha partecipato a numerosi concorsi, vincendo a Taranto il "Concorso Giovani Promesse", l'A.M.A. Calabria di Lamezia Terme, a Roma il "Premio Veio" e il "Carla Fineschi", a Cosenza il "Premio Rendano" (3° premio) e il "Premio Pentagramma", a Catanzaro la "Selezione F. Chopin", a Gravina in Puglia il "Premio Benedetto XIII", etc.Ha al suo attivo numerose registrazioni per televisioni private per le quali ha eseguito brani di Mozart, Chopin, Rachmaninov, Ravel, Prokofiev. Ha collaborato con l'Orchestra del Conservatorio di Vibo Valentia con la quale ha eseguito, tra l'altro, il Concerto per due pianoforti e orchestra di Mozart.

L'ampiezza del repertorio gli consente di svolgere un'intensa attività concertistica che sinora lo ha portato in diversi teatri italiani quali il Teatro "A. Rendano" di Cosenza, il Teatro "Nuovo" di Spoleto e in numerose sale da concerto di città come Roma, Venezia, Genova, Arezzo, Salerno, L'Aquila, Crotone, Cosenza, Catanzaro etc.ricevendo sempre critiche esaltanti da parte della stampa. E' inoltre laureato al DAMS presso l'Università degli studi della Calabria.


L. van Beethoven: Sonata Op. 101
- Allegretto ma non troppo
- Vivace alla marcia
- Adagio ma non troppo con affetto
- Allegro
M. Ravel: Valses nobles et sentimentales
--------
R. Schumann: Fantasia in Do Maggiore Op. 17  
- Durchaus phantastisch und leidenschaftlich vorzutragen - Im Legendenton (Con fantasia e passione - Come una leggenda)
- Mäßig - Etwas langsamer   - Viel bewegter (Con misura ed energia - Poco più lento - Molto più mosso)
- Langsam getragen - Etwas bewegter (Adagio. Piano, come sussurrato - Un poco più mosso)

----------------------------------------------------

---------------

Marzo 2004
-------------

Sabato 6 Marzo 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

"A DUE CLAVICEMBALI"
Combattimento musicale tra Francia e Germania a due clavicembali
COUPERIN ROYER MUFFAT MATESSON
HÄNDEL: Preludio & Minuetto
J. S. BACH: Concerto per due clavicembali in do maggiore

 

Cipriana Smarandescu - Simone Gulli (clavicembali)

 

Musiche di J. S. Bach (Concerto per due clavicembali in Do Maggiore BWV 1061a); G. Fr. Händel (Preludio, Minuetto); Fr. Couperin (Essai en forme d'Uverture, La Letiville); J. H. Fiocco (Adagio, La Plantive); P. Royer (Le Vertigo, Tambourin); G. Muffat (Passacaglia in Sol Minore); J. Mattheson (Allemanda, Couranta, Sarabanda, Gigue)

 

Cipriana Smarandescu
Diplomata in clavicembalo al Conservatorio di Vicenza (prof. Patrizia Marisaldi) e Bucarest (prof. dr. Ogneanca Lefterescu), ha frequentato master classes, studiando con Patrick Ayrton, Andreas Staier, Ton Koopman. Come solista o membro di vari ensemble di musica antica ha effettuato numerosi concerti in Italia, Romania, Francia, Spagna, Austria, Germania e Belgio, oltre che registrazioni speciali alla Radio - TV Rumena di Bucarest e per la casa discografica Sarx Records (Milano). Ha partecipato a festival e rassegne musicali Arte e Musica sotto il Campanile, Antichi Sapori Musicali, Festival Europeo della Musica, Estate Romana, Festival delle Nazioni, I concerti del venerdì e Dal Medioevo al Barocco - Roma, Festival dei Due Mondi, Estate Spoletina - Spoleto, Musique Ancienne à Saint Paul - Hyères, Festival Bach 250 -Bucarest, Festival di Arte Medievale - Sighisoara, Autunno Musicale Clujeano - Cluj-Napoca, Constantin Silvestri - Tg.Mures, Interkonzerte '95 - Salisburgo), sostenendo concerti nelle stagioni di importanti enti musicali (Oratorio del Gonfalone e Filarmonica Romana - Roma, Filarmonica Rumena e Radiodiffusione Rumena - Bucarest, Real Acàdemia de San Fernando - Madrid, Accademia Mozarteum - Salisburgo). Vincitrice del IX Concorso Nazionale "Società Umanitaria" - Milano, del III Concorso Nazionale di Clavicembalo "Gianni Gambi" - Pesaro e della Selezione dei Giovani Musicisti organizzata dall'Accademia Musicale Romana, ha partecipato al XII Concorso Internazionale "J.S. Bach" - Lipsia e al Concorso Internazionale di Clavicembalo - Brugge. Dall'Associazione "Onda Quadra" ha ricevuto il Premio quale migliore artista della stagione concertistica del 2002. Ha ottenuto inoltre il Diploma e il Master in Musicologia presso l' Università di Musica di Bucarest e, parallelamente all'attività di ricercatrice in campo musicale, svolge anche quella di giornalista musicale (campi nei quali ha ottenuto importanti premi) e quella didattica. Suona un clavicembalo costruito da Augusto Bonza nel 2000, copia filologica di uno strumento firmato Bellot le Pére 1729.

 

Simone Gulli
E' nato a Roma nel 1978. Nel 2000 si è diplomato in pianoforte con il massimo dei voti e la lode. Parallelamente alla musica classica, ha studiato la musica antica e il clavicembalo con i maestri O. Dantone e S. Carchiolo; successivamente col M° J. Christensen presso la "Schola Cantorum" di Basilea. Nel 2001consegue il diploma di perfezionamento musicale in cembalo presso "S.A.P.M." di Saluzzo.
Nell'ambito del territorio nazionale ha tenuto vari concerti presso importanti enti e stagioni musicali (stagioni concertistiche del Gonfalone, stagione 2001-2002 del nuovo auditorium "Parco della Musica" di Roma, etc.) in qualità di clavicembalista stabile con molte orchestre barocche ("Choro Officinae Musicae", "Orchestra Barocca Italiana" del C.I.M.A., "World Young Chamber Orchestra", etc.) sia come "continuista" che come solista. Con l'Orchestra Barocca Italiana ha, inoltre, inciso un CD di Cantate sacre di Bach per la casa discografica "Sintagma Musicum". Tiene, però, concerti anche all'estero e in particolar modo in Svizzera. In aggiunta alla propria attività concertistica, svolge anche quella di insegnante di pianoforte presso l'Associazione Culturale "Oltre l'Orizzonte" di Roma. Simone Gulli si esibisce su un clavicembalo a due manuali e due registri di 8', opera del 19999 del costruttore C. Mascheroni, copia di un originale tedesco Miete dell'anno 1705. Il dipinto all'interno del coperchio del cembalo è, invece, una copia della
xilografia "Metamorfosi I" del 1937 del pittore M. C. Escher. La scelta do tale dipinto, evidentemente anacronistico, nasce dalla volontà di mettere in rilievo, una volta in più, l'incredibile analogia che vi è tra geometria e musica, in particolar modo quella antica. Si può interpretare, infatti, "Metamorfosi I", facendo scorrere lo sguardo da destra a sinistra, come lo svolgimento di una fuga musicale: dall'intreccio di un singolo individuo con altri suoi simili (soggetto - controsoggetto - parti libere) e dall' incessante mutevolezza delle forme, si giunge finalmente ad un nuovo paesaggio (il duomo e le case come gli stretti per la fuga) solo apparentemente più complesso della sua matrice: il singolo.

Fr. Couperin: Essai en forme d'Uverture (due clavicembali)
J. H. Fiocco: Adagio (S. Gulli)
P. Royer: Le Vertigo - Tambourin (C. Smarandescu)
Fr. Couperin: La Letiville (due clavicembali)
J. H. Fiocco: La Plantive (S. Gulli)
G. Muffat: Passacaglia in Sol Minore (due clavicembali)
G. Fr. Händel: Preludio (C. Smarandescu)
J. Mattheson: Allemanda - Couranta - Sarabanda (due clavicembali)
G. Fr. Händel: Minuetto (S. Gulli)
J. Mattheson: Gigue (due clavicembali)
J. S. Bach: Concerto per due clavicembali in Do Maggiore BWV 1061a (versione senza “ripieno”)
-
- Adagio ovvero largo
- Fuga

 

----------------------------------------------------

Domenica 7 Marzo 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

La Scuola pianistica di Marcella Crudeli

all’Ecole Normale de Musique”Alfred Cortot” di Parigi
RACHMANINOV
ETUDES   - TABLEAUX & SONATA OP. 36

Marek Szlezer (pianoforte)

Musiche di S. Rachmaninov (Sonata in Si b Minore Op. 36, Etudes - tableaux Op. 33)

Marek Szlezer was born on 4th September 1981 in Krakow, Poland in the family of professional musicians. He started to study Piano at the age of five under the tutorship ofhis mother. Now he is studying at the Piano class of prof. Stefan Wojtas at the Academy of Music in Kraków. He is a graduate of the"Ecole Normale de Musique de Paris "A.Cortot" (France) from the Piano class of prof. Marcella Crudeli, receiving in the year 2000 the highest degree available - the "Concertiste" Diploma, being than one of the youngest graduates of that School ever. He is a winner of the Grand Prix at the International Piano Competition in Rome (Italy) 1993, the 2nd National "F.Chopin" Piano Competition in Warsa (Poland) 2000 and a laureate of International Piano Competitions: in Morcone"Rachmaninov", Senigalia, Ragusa-Ibla, (Italy), Casablanca (Maroc), "Chopin" Marianske Laznie-Marienbad, "Concertino Praha" (Czech Republic), "European Broadcasts" - Bucarest (Romania) , Bydgoszcz "Rubinstein" and Warsaw "Yamaha" (Poland) . Also, he is a prize-winner on many national competitions (Krakow, Konin, Tarnow, Antonin, Slupsk, Warsaw). He is a recipient of the Polish Ministry of Culture scholarship (four times). He was honored to perform on the original Chopin's Piano   (Pleyel 1847) at the Jagiellonian University in Kraków and to open the 56th International Chopin Festival in Duszniki (Poland). Marek Szlezer took part in various Piano Master Classes   studying with professors: A.Orlovietsky, A Nasiedkin, (Russia), E. Kolodin (Germany), S. Dilworth - Leslie (USA), J. Lill (England), D. Merlet (France), E. Mogilewsky (Belgium),   K. Kenner (Canada), J. Lukowicz and H. Czerny-Stefanska (Poland). He recorded two CDs with Baroque,Classical and Romantic music He gave recitals and performed concerts with orchestras in Poland, Czech Republic, Rumania, Germany, Italy, Switzerland, France,Sweden, Zyprus, Maroc and Kuwait as well, as has made recordings for   Broadcast and TV stations in Poland, Italy, Germany and Sweden.

 

S. Rachmaninov: Sonata in Si b Minore Op. 36 (I edizione -1913) 30'
- Allegro agitato
- Non allegro - Lento
- Allegro molto
----------
S. Rachmaninov: Etudes - tableaux Op. 33 25'
- I. Allegro non troppo
- II. Allegro
- III. Grave
- V. Moderato
- VI. Non allegro - Presto
- VII. Allegro con fuoco
- VIII. Moderato
- IX. Grave

 

----------------------------------------------------

Sabato 13 Marzo 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

La Scuola pianistica di Marcella Crudeli

all’Ecole Normale de Musique”Alfred Cortot” di Parigi
CHOPIN: DUE SCHERZI, BALLATA N. 4
& ANDANTE SPIANATO E GRANDE POLACCA BRILLANTE

Francesco Romano (pianoforte)

Musiche di F. Chopin (Scherzo n. 1 in Si Minore Op. 20, Scherzo n. 2 in Si b Minore Op. 31, Ballata n. 4 in Fa Minore Op. 52, Andante spianato e Grande Polacca Brillante Op. 22)

Francesco Romano, nasce il 25/11/1979 a Mesagne (Brindisi). A sei anni vince il suo primo concorso pianistico a Macugnaga. Dal 1990 al 1993 studia con i maestri F. Scala e R. Risaliti presso l'Accademia di Imola. Attualmente studia con M. Crudeli presso l'Ecole Normale de Musique "A.Cortot" di Parigi. Ha partecipato all'incisione dal vivo delle 16 danze slave di Dvoràk a quattro mani con M.Crudeli. Si è classificato ai primi posti in numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali. Nel maggio 2001 si classifica al secondo posto   (primo non assegnato) al concorso internazionale di Mandello del Lario. Nel Giugno 2001 si classifica al primo posto nel concorso organizzato dal Rotary Club di Pescara. Svolge attività concertistica in Italia e all'estero.

F. Chopin:
Scherzo n. 1 in Si Minore Op. 20
Scherzo n. 2 in Si b Minore Op. 31
Ballata n. 4 in Fa Minore Op. 52
--------------
F. Chopin: Andante spianato e Grande Polacca Brillante Op. 22

 

----------------------------------------------------

Domenica 14 Marzo 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

La Scuola pianistica di Marcella Crudeli

all’Ecole Normale de Musique”Alfred Cortot” di Parigi
SCHUBERT BIZET
BRAHMS: SEDICI VALZER OP 39
SCHUMANN: BILDER AUS OSTEN

Adelechiara Nicoletti - Anna Tanese (pianoforte a quattro mani)

Musiche di R. Schumann ("Bilder aus Osten", sei improvvisi Op. 66); G. Bizet (Jeux d'enfants); F. Schubert (Lebenssturme Op. post. 144   D 947); J. Brahms (Sedici valzer Op. 39)

 

Anna Tanese e Adelechiara Nicoletti, hanno intrapreso gli studi con la professoressa G. Piscitelli conseguendo il diploma presso l'istituto "G:Paisiello" di Taranto con il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore. Si sono distinte in numerosi concorsi tra cui il Concorso Nazionale "A. Luciani", il Concorso Nazionale "Città di Monopoli", la Rassegna Musicale Nazionale "Città di Ravenna", il Gran Premio Europeo della Musica "Mendelssohn-Cup" città di Taurisano (LE), il Concorso Nazionale di Musica Pietro Argento "Gioia del Colle" (BA). Hanno frequentato Masterclasses con i Maestri Bruno Canino, Noretta Conci Leech e Marcella Crudeli, nonché un corso di alto perfezionamento con la pianista Giovanna Valente presso l'Accademia Internazionale di Musica "Don Matteo Colucci". Inoltre si sono esibite in numerose serate-concerto per conto di diverse Associazioni Culturali, tra le quali spiccano la "Soroptimist International" e l'Associazione "Rospigliosi" per la quale hanno tenuto un concerto a Marina di Pietrasanta in Toscana. Attualmente sono iscritte all' "Ecole Normale de Musique Alfred Cortot" di Parigi.

 

R. Schumann: "Bilder aus Osten", sei improvvisi Op. 66  
- Lebhaft
- Nicht schnell und sehr gesangvoll zu spielen
- Im Volkston
- Nicht schnell
- Lebhaft
- Reuig, andachtig
G. Bizet: Jeux d'enfants
- L'escarpolette
- La toupie
- La poupée
- Les chevaux de bois
- Le volant
- Trompette et tambour
- Les bulles de savon
- Les quatre coins
- Colin - maillard
- Saute - mouton
- Petit mari, petite femme!...
- Le bal
-----------------
F. Schubert: Lebenssturme Op. post. 144   D 947
J. Brahms: Sedici valzer Op. 39
- in Si Maggiore
- in Mi Maggiore
- in Sol # Minore
- in Mi Minore
- in Mi Maggiore
- in Do # Maggiore
- in Do # Minore
- in Si b Maggiore
- in Re Minore
- in Sol Maggiore
- in Si Minore
- in Mi Maggiore
- in Do Maggiore
- in La Minore
- in La Maggiore
- in Re Minore

----------------------------------------------------

Sabato 20 Marzo 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

La Scuola pianistica di Marcella Crudeli

all’Ecole Normale de Musique”Alfred Cortot” di Parigi
VILLA LOBOS   ALBENIZ   DE FALLA
BUSONI: SONATINE SUPER CARMEN
BEETHOVEN: "PATETICA" &   "WALDSTEIN"

Maria Luisa Abbattista (pianoforte)

Musiche di L. van Beethoven (Sonata in Do Minore Op. 13 "Patetica", Sonata in Do Maggiore Op. 53 "Waldstein"); H. Villa-Lobos (Valsa da dor); I.Albeniz (“Malaguena" da Recuerdos de viaje); F. Busoni (Sonatina super Carmen); M. de Falla (Danza rituale del fuoco)

Maria Luisa Abbattista - Nata a Roma nel 1977, ha affiancato agli studi del liceo linguistico quelli regolari di pianoforte presso il Conservatorio N. Piccinni di Bari, diplomandosi con il massimo dei voti sotto la guida della prof.ssa Giovanna Valente. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali, classificandosi sempre ai primi posti nelle esecuzioni solistiche, e nelle formazioni a quattro mani e da camera (tra cui Barletta, Castellaneta, Gioia del Colle, Ostuni, Vasto, Salsomaggiore T., Minerbio (Bo). Ha frequentato i corsi di alto perfezionamento tenuti all'Accademia internazionale di musica "Don M. Colucci" di Pezze di Greco (Br), con docenti quali Aldo Ciccolini, Noretta Conci-Leech, Leslie Howard, Irina Ossipova, Alexandre Hintchev per il pianoforte a quattro mani; con Amelia Felle per la musica vocale da camera a Pezze di Greco; con Joaquin Achucarro presso l'Accademia internazionale "Harmonium" di Lecce; con Aquiles delle Vigne presso l'Associazione musicale "D. Sarro" di Trani. Svolge attività concertistica da solista ed in formazioni a quattro mani e da camera. Ultimamente si è esibita come solista per il "Tempietto" di Roma, presso L'Auditorium "Vallisa" di Bari e presso gli studi televisivi dell'emittente nazionale Tele Salute di Roma. Ha frequentato due anni di tirocinio in qualità di docente presso il  Conservatorio di Bari, nella classe della prof.ssa Giovanna Valente. Attualmente è ivi iscritta al corso di musica vocale da camera. E' titolare di un corso di musica per l'infanzia presso l'Associazione "Domenico Sarro" di Trani e di progetti didattici presso le sedi di alcune scuole statali di Trani. E' iscritta alla facoltà di lingue e letterature straniere di Bari. Attualmente è iscritta alla quinta divisione dei corsi superiori di pianoforte all' "Ecole Normale de musique" di Parigi, dove   si è diplomata all'unanimità dei voti e con le felicitazioni della giuria, sotto la guida di Marcella Crudeli.

 

L. van Beethoven: Sonata in Do Minore Op. 13 ”Patetica”
- Grave - Allegro molto e con brio
- Adagio cantabile
- Rondò. Allegro
L. van Beethoven: Sonata in Do Maggiore Op. 53 "Waldstein"
--------
H. Villa-Lobos: Valsa da dor
I. Albeniz: Malaguena da Recuerdos de viaje
F. Busoni: Sonatina super Carmen
M. de Falla: Danza rituale del fuoco

----------------------------------------------------

 

Domenica 21 Marzo 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

La Scuola pianistica di Marcella Crudeli

all’Ecole Normale de Musique”Alfred Cortot” di Parigi
BEETHOVEN BRAHMS
CHOPIN: DUE STUDI

Alessandra Tiraterra (pianoforte)

Musiche di L. van Beethoven (Sonata in La b Maggiore Op. 110); J. Brahms (Klavierstucke Op. 118); F. Chopin (Studio in Fa Minore Op. 10 n. 9, Studio in Do Minore Op. 25 n. 12); A. Dvorak (Danza slava Op.72 n. 2); J. Brahms (Danze ungheresi nn. 2 e 6)

Alessandra Tiraterra, nata a Roma nel 1976, ha iniziato lo studio del pianoforte all'età di sette anni. Diplomatasi nel 1996 presso il Conservatorio di Musica "A. Casella" de L'Aquila con il massimo dei voti, ha cominciato giovanissima l'attività concertistica esibendosi in varie istituzioni musicali in Italia e all'estero, fra le quali l'Associazione B. Barattelli de L'Aquila, la Società "Amici della Musica" di Rieti, l' Associazione Musicale "Il Tempietto"e il Teatro Ghione di Roma, l'Auditorium delle Fornaci, il Circolo Culturale della Banca d'Italia e l'Università Cattolica di Roma, l'Associazione F. Chopin e la Salle Cortot di Parigi. Si è affermata in numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali, fra cui il Concorso Internazionale Pianistico "A.M.A. Calabria" e il Concorso Nazionale Pianistico "Città del Barocco"di Lecce. Nel 1991 ha frequentato un corso di perfezionamento presso l'Internationale   Sommerakademie Mozarteum di Salisburgo sotto la guida del M. Sergio Perticaroli e si è esibita con successo in un concerto nella Leopold Saal del Mozarteum. Si è perfezionata in Esecuzione Pianistica presso l'Ecole Normale de Musique de Paris "A. Cortot" sotto la guida di Marcella Crudeli, della quale ha seguito nel 2000 il Corso di Interpretazione organizzato dall'Associazione culturale Onlus-Salento Musica ad Otranto, vincendo una borsa di studio come migliore allieva del corso e dove si è esibita in tre recital riscuotendo notevoli consensi di pubblico e di critica.

Si è esibita in recital in alcuni dei luoghi più belli di Roma, come l'Area Archeologica del Teatro di Marcello, la Casina delle Civette di Villa Torlonia, l'Aula Adrianea degli Orti Sallustiani, l'Area Archeologica del Palatino, la Sala Giubileo del Vittoriano. La sua sensibilità per la diffusione della cultura la vede spesso impegnata in collaborazione con Associazioni Culturali che esprimono altre forme d'Arte, come l'Associazione "Donna e Poesia" di Roma, con alcuni membri della quale nel marzo 2002 si è esibita in un recital di musica e poesia che ha avuto la sponsorizzazione del Liceo Scientifico Torricelli di Roma. Tiene spesso masterclasses e seminari per alcune Associazioni. E' membro dell' EPTA ( European Piano Teachers Association ). Nel 2001 è stata invitata a tenere un recital per l'Istituto nazionale per la Guardia d'Onore alle Reali Tombe del Pantheon e nel 2002 si è esibita per l'International Inner Wheel Club di Roma in una manifestazione artistica al Circolo di Montecitorio. Per i suoi meriti artistici nel mese di Dicembre del 2002 e nel mese di Maggio 2003 è stata invitata dal Municipio Roma 18, nel territorio del quale vive da sempre, ad esibirsi in recital. Nel febbraio 2003 ha partecipato alla trasmissione televisiva "Buongiorno Italia" dove, dopo essersi esibita al pianoforte, è stata intervistata sui problemi e le prospettive di una carriera concertistica in Italia. Dal mese di gennaio 2003 frequenta il Corso Triennale di Alto Perfezionamento presso la Scuola Superiore di Musica di Pescara.

 

L. van Beethoven: Sonata in La b Maggiore Op. 110
- Moderato cantabile, molto espressivo
- Allegro molto
- Adagio ma non troppo
- Fuga. Allegro, ma non troppo
F. Chopin:
- Studio in Fa Minore Op. 10 n. 9
- Studio in Do Minore Op. 25 n. 12
-------------
J. Brahms: Klavierstucke Op. 118
- Intermezzo in Do Maggiore
- Intermezzo in Re Maggiore
- Ballata in Sol Minore
- Intermezzo in Fa Minore
- Romanza in Fa Maggiore
- Intermezzo in Mi b Minore

Marcella Crudeli - Alessandra Tiraterra (pianoforte a quattro mani)
A. Dvorak: Danza slava Op.72 n. 2
J. Brahms: Danze ungheresi nn. 2 e 6

----------------------------------------------------

Sabato 27 Marzo 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

 

La Scuola pianistica di Marcella Crudeli
all’Ecole Normale de Musique”Alfred Cortot” di Parigi

 

MOZART MOSZKOWSKI
BEETHOVEN: SONATA OP. 13 "PATETICA"
CHOPIN: QUATTRO VALZER, DUE POLACCHE & BERCEUSE OP. 57

 

Silvia Cormio (pianoforte)

 

Musiche di W. A. Mozart (Sonata in La Minore KV 310); L. van Beethoven (Sonata in Do Minore Op. 13 "Patetica"); F. Chopin (Valzer in Si Minore Op. 69 n. 2, Valzer in Re b Maggiore Op. 64 n. 1, Valzer in La Minore Op. 34 n. 2, Valzer in Do # Minore Op. 64 n. 2, Polacca in La Maggiore Op. 40 n. 1, Polacca in Do # Minore Op. 26 n. 1, Berceuse Op. 57); M. Moszkowski (Danze spagnole)

 

Silvia Cormio è nata a Molfetta (Bari) nel 1987. Nel 1993, all'età di 6 anni, ha iniziato lo studio del pianoforte sotto la guida del M° Salvatore Pappagallo presso la Scuola Popolare di Musica "A. Dvorak" di Molfetta e dal 2001 frequenta la Classe di Pianoforte di Marcella Crudeli all'Ecole Normale de Musique de Paris 'A. Cortot'. A soli dieci anni ha rivestito il ruolo di solista nel Concerto per Pianoforte ed Orchestra n.20 KV 466 in Re Minore di Mozart, eseguito parzialmente il 18/12/97 nella Basilica di S. Nicola di Bari durante il Concerto di Natale del Rotary Club ed integralmente il 4/9/99 presso il Pontificio Seminario Regionale di Molfetta, durante il Concerto Inaugurale della Fondazione "Vincenzo M. Valente", ottenendo una Borsa di Studio, il Premio Speciale "Giovani Promesse" e una produzione discografica della esecuzione. Questo momento di anticipata maturità musicale è stato preceduto e seguito da una lunga serie di affermazioni. Ha conseguito il 1° Premio Assoluto al Concorso Europeo "Città di Monopoli" del 1996, il 1° Premio ai Concorsi Europei "Città di Monopoli" del 1997 e del 1998, il 2° Premio al Concorso Pianistico Nazionale "Città di San Ferdinando di Puglia" del 1997 (1° Premio non assegnato), il 1° Premio Assoluto con Borsa di Studio al Concorso Nazionale "Città di Casamassima" del 1998, il 1° Premio Assoluto al Concorso Nazionale "Amadeus" di Taranto del 2000.
Recentemente nel 2002 ha ottenuto il 1° Premio Assoluto con borsa di studio al Concorso Pianistico Nazionale "I giovani e l'arte" di Pescara, il 2° Premio al Concorso Pianistico Europeo "Città di Vasto" (1° Premio non assegnato), il 1° Premio al Concorso Nazionale "Città di Caserta", il 1° Premio al Concorso Nazionale "Città del Barocco" di Lecce. Ha partecipato alla X Rassegna Nazionale "Giovani Musicisti" - Associazione Musicale "Giannini" di Bari (1998), alla Rassegna "Giovani Musicisti" - Associazione Musicale "F. Acquaviva" di Locorotondo (1999) e al Piano Forum 2000 di Molfetta. Completa la sua formazione musicale la frequenza ai corsi di interpretazione pianistica di Marcella Crudeli presso l'Académie d'Eté F. Poulenc di Brive-la-Gaillarde in Francia, l'Accademia "P. da Palestrina" di Molfetta, l'Assocoazione Culturale "Salento Musica" di Otranto e l'Associazione Musicale "Il Parnaso" di Lecce.Svolge attività concertistica.

 

----------------------------------------------------

Domenica 28 Marzo 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

CANZONI NAPOLETANE PER PIANOFORTE
& GEORGE GERSHWIN

Maurizio Angelozzi (pianoforte e voce)

Songs di G. Gershwin per pianoforte G. Gershwin (Do do do,   'S Wonderful, Swane, Bidin my time, Somebody loves me, Do it again, Delicius, The man I love); canzoni napoletane per pianoforte (‘O Marenariello,   ' O Paese d' 'o sole, I' te vurria vasà, Torna a Surriento, Nun me scetà, Pecchè?, Funiculì funiculà, Core ingrato) e canzoni di M. Angelozzi (Vorrei essere, Canzone per Anna, I cocomeri di notte a Napoli, Un posto distante dal cuore, Lilì Marlene, Vento d'estate, Non c'è altro che neve, Tango)

Maurizio Angelozzi - Romano, quarantaquattrenne, usa passare, da circa trent'anni, qualche ora al giorno davanti al pianoforte. Dedica le sue attenzioni specialmente alla musica di Mozart e di Chopin ma da alcuni anni ha elaborato anche programmi più   "leggeri" attingendo dalla musica popolare italiana e non. Parallelamente all'attività di   interprete,compone testi e musiche di canzoni che canta .....quasi come un cantautore. Alcuni dicono che non siano poi così male! Insegna in una scuola statale ed ogni giorno impara qualcosa dai suoi ragazzi. Non si è arricchito con la musica ma , in fondo, questo gli interessa molto poco. In compenso si diverte un mondo. Nel 2001 ha suonato presso la Musikschulwerk di Salisburgo. Nel maggio del 2003 ha presentato "Pierino e il Lupo" di Prokofieff con la voce recitante di Toni Santagata.

 

G. Gershwin:
- Do do do
- 'S Wonderful
- Swane
- Bidin my time

M. Angelozzi:
- Vorrei essere
- Canzone per Anna
- I cocomeri di notte a Napoli

S.Gambardella: 'O Marenariello
E Di Capua: I' te vurria vasà
E. De Curtis: Torna a Surriento
E. Tagliaferri: Nun me scetà

M. Angelozzi:
- Un posto distante dal cuore
- Lilì Marlene
- Vento d'estate

G. Gershwin:
- Somebody loves me
- Do it again
- Delicius
- The man I love

G. Pennino: Pecchè?
L. Denza: Funiculì funiculà
V. D'Annibale: 'O Paese d' 'o sole
S. Cardillo: Core ingrato

M. Angelozzi:
- Non c'è altro che neve
- Tango


----------------------------------------------------

-------------

Aprile 2004
-------------

Venerdì 2 Aprile 2004 ore 19.30
Chiesa del Gesù
(Piazza del Gesù - Roma)

VIA CRUCIS
Quattordici cantate brevi per voci e strumenti
di Isabella Foschini
 
INGRESSO LIBERO

Si tratta di un coro processionale, con numero libero di cantori   ed otto strumenti .  L’impostazione generale è quella di far muovere e cantare un gruppo di persone, uomini,donne,bambini, non identificabili nel tempo storico e quindi vestite con semplici tuniche, simili ma non identiche tra loro, di colore neutro, che diano la sensazione un po’ di pellegrini, un po’ di turba di popolo.in uno spazio che è immaginato. L’ambientazione può essere, ma   non è necessariamente, una Chiesa. Il coro procede con scansione legata al testo che è sempre cantato e di volta in volta, quando la voce è attribuita ad un personaggio della Passione, un componente del coro si munisce di un segno distintivo che ne renda comprensibile l’identificazione (mantello, velo, flagelli) salvo poi a eliminarlo appena il ruolo cessa, per tornare a diventare membro del coro. Solo Gesù Cristo mantiene la sua identità fin quasi alla fine, ma dopo la deposizione dalla Croce diventerà anch’egli membro del coro processionale. Trattandosi di espressione a sfondo religioso i partecipanti non sono scelti per le loro capacità canore o recitative, o virtuosistiche: l’adesione è del tutto spontanea e la preparazione è rimessa all’ assiduità alle prove, secondo le possibilità di ognuno. Gli strumenti sono 8: contrabbasso, arpa, chitarra, corno, tromba, violoncello, flauto e percussioni e le loro collocazioni sono fisse, mentre il coro si muove nello spazio disponibile, e le voci degli strumenti accompagnano i cantori solo quando questi passano nelle loro vicinanze.  Il testo, diviso in 14 cantate secondo la suddivisione tradizionale della Via Crucis, si basa su passi dei Vangeli, che sono resi in frasi melodiche. La musica è stata composta liberamente, partendo cioè dalla creazione spontanea di voce, senza l’ausilio strumentale e poi trascrivendo il motivo su   spartito. E’ stato infine individuato lo strumento di accompagnamento delle diverse parti, mantenendo,però, il carattere di essenziale semplicità, senza aggiunte o abbellimenti. L’accompagnamento musicale ha funzione essenzialmente di supporto e sottolineatura del canto, non di commento o arricchimento descrittivo cosicchè i momenti più drammatici sono affidati tutti alla voce pura, senza accompagnamento. Solo dopo la sepoltura, quando il coro è ormai sparito, è lasciato al suono il compito di chiudere la rappresentazione scandendone la fine.

 

----------------------------------------------------

Sabato 3 Aprile 2004 ore 20.30
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

BACH: PARTITA N. 2 & TOCCATA E FUGA IN RE MINORE
STRAVINSKIJ: QUATTRO STUDI & TROIS MOUVEMENTS DE PETROUCHKA

Margherita Traversa (pianoforte)

Margherita Traversa   si è diplomata   col massimo dei voti presso il Conservatorio di "S. Cecilia" di Roma sotto la guida di Gloria   Lanni. Nello stesso Conservatorio ha anche seguito un corso di Composizione (docente Vieri Tosatti). Dopo il diploma si è perfezionata a Napoli con Vincenzo Vitale e successivamente ha frequentato due corsi triennali, ottenendo in entrambi i casi il "Diploma di Studi Superiori di Perfezionamento" con il massimo dei voti: presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia (docente Lya De Barberiis) e presso l'Accademia Pescarese (docente Michele Marvuli). E' stata vincitrice assoluta del Concorso Pianistico di Taranto ottenendo il 2° premio (1° non assegnato) al Concorso Internazionale di Neglia,   il terzo premio al Concorso "Cimarosa" ed a quello di Pescara, il primo premio al Concorso di musica da camera di Mignano Monte Lungo. Ha inoltre ottenuto importanti riconoscimenti in altri importanti concorsi. Iniziata giovanissima, l'attività concertistica, ha suonato in qualità di solista in tutta Italia (Teatro Ghione di Roma, Teatro Piccinni di Bari, Teatro Giordano di Foggia e moltissimi altri)   ed all'estero (Brasile, Romania, Spagna, Marocco, Norvegia, Svezia) ottenendo sempre un ottimo successo di pubblico e di critica. Ha effettuato, sempre in qualità di solista, diverse registrazioni per la RAI Radiotelevisione Italiana e per la Radio Vaticana. Ha inciso per la Edipan musiche di Teresa Procaccini in prima incisione assoluta. Ha fatto parte della giuria di concorsi pianistici. Dopo essere stata per dieci anni docente di Pianoforte Principale presso il Conservatorio "Rossini” di Pesaro, è attualmente docente presso il Conservatorio "Refice"   di Frosinone per la medesima cattedra.

 

J. S. Bach: Partita n. 2 in Do Minore
- Sinfonia. Andante - Allegro
- Allemanda
- Corrente
- Sarabanda
- Rondò
- Capriccio
J. S. Bach - F. Busoni: Toccata e fuga in Re Minore BWV 565
------
I. Stravinskij: Quattro studi Op. 7
- n. 1 in Do Minore
- n. 2 in Re Maggiore
- n. 3 in Mi Minore
- n. 4 Fa # Maggiore
I. Stravinskij: Trois mouvements de Pétrouchka
- Danse ruse
- Chéz Pertouchka
- La semaine grasse

----------------------------------------------------

Domenica 4 Aprile 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

SCARLATTI SCHUBERT MENDELSSOHN SKRJABIN RACHMANINOV
CHOPIN: FANTASIA OP. 49

Raffaele Terlizzi (pianoforte)

Musiche di D. Scarlatti (Due Sonate); F. Schubert (Sonata in La Maggiore Op. posth. 12 D 664); F. Mendelssohn (Rondò capriccioso Op. 14); F. Chopin (Fantasia in Fa Minore Op. 49); A. Skrjabin (Due Poemi Op. 32); S. Rachmaninov (Momenti Musicali Op. 16 nn. 3, 4 e 5)


Raffaele Terlizzi   si è formato presso l'Istituto Musicale "V. Bellini" di Catania, dove, nel 1982, si è diplomato con il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore, sotto la guida di Giuseppe Cultrera. Ha proseguito, per diversi anni, gli studi di perfezionamento in Italia con Sergio Perticaroli, Annamaria Cigoli, Vera Gornostaeva e in Svizzera con Fausto Zadra presso la "Ecole Internationale de Piano" della Fondation "CIEM-Mozart" di Losanna. Ha,inoltre, frequentato numerosi Seminari e "Master Classes" tenuti da Lazar Berman, Gary Graffman, Joaquin Achucarro, Dmitri Bashkirov, András Schiff, Jörg Demus, Nikita Magaloff, presso importanti Istituzioni quali l'Accademia Musicale "Chigiana" di Siena, i "Cursos Internacionales de Piano - José Iturbi" di Valencia, la "Ecole Nationale de Musique" di Colmar, il "Conservatoire de Musique" di Ginevra, la Internationale SommerAkademie-Universität "Mozarteum" di Salisburgo. Vincitore di Borse di Studio, di vari Concorsi Nazionali di Esecuzione Pianistica, tra cui il "Città di Messina" e il   "Carlo Vidusso"   nel   1982, il   "Città di Roma - Agorà   '80 " nel   1988,   del   Concorso     Internazionale "V. Bellini" di   Caltanissetta   nel   1982   e premiato   agli   "Incontri Internazionali"   di   Senigallia   (1980), al Concorso Internazionale "S. Rachmaninov" di Morcone (1982) e all' "Ibla Grand Prize" International Piano Competition (1993), è stato insignito di prestigiosi riconoscimenti artistici come la Targa "Paloma O'Shea" di Santander   nel 1982, il "Chiostro d'Argento" e il "Premio Mozart" nel 1991, il Premio Internazionale "Foyer des Artistes" nel 2000, presso l' Aula Magna della Università "La Sapienza" di Roma e, nel 2003, il Premio Internazionale "Sicilia - Il Paladino" di Siracusa. Svolge un'intensa attività concertistica in Recitals, da solista con orchestra e in Duo con il fratello Marco, violinista, per rinomate Associazioni Musicali e vari Festivals in Italia, Francia, Belgio, Svizzera, Austria, Lituania, Bulgaria, Cile, Argentina e Giappone, esibendosi presso importanti sale e teatri, tra cui il   "Teatro Colón" di Buenos Aires, l' Auditorium RAI al "Foro Italico" di Roma, la "Filarmonia Nazionale"di Vilnius, la "Wiener Saal"di Salisburgo, la "Sala Grande"del Conservatorio "G.Verdi" di Torino, il "Palazzo Nazionale della Cultura" di Sofia, la "Tiara Concert Hall" di Tokyo, etc., ottenendo sempre ampi consensi di pubblico e di critica. Ha al suo attivo registrazioni radiofoniche e televisive RAI. È titolare di cattedra di Pianoforte presso l'Istituto Musicale   "V. Bellini" di Catania.

 

D. Scarlatti:
- Sonata in Mi Maggiore L. 23
- Sonata in Mi Maggiore L. 21
F. Schubert: Sonata in La Maggiore Op. posth. 12 D 664
- Allegro moderato
- Andante
- Allegro
F. Mendelssohn: Rondò capriccioso Op. 14
---------
F. Chopin: Fantasia in Fa Minore Op. 49
A. Skrjabin: Due Poemi Op. 32:
  n. 1 in Fa # Maggiore
  n. 2 in Re Maggiore
S. Rachmaninov: Dai   Sei Momenti Musicali Op. 16:
- n. 5 in Re b Maggiore
- n.   3 in Si Minore
- n. 4 in Mi Minore
----------------------------------------------------

Venerdì 9 Aprile 2004 ore 17.15
Basilica di San Nicola in Carcere
(Via del Teatro di Marcello, 46 - Roma)

VIA CRUCIS
Quattordici cantate brevi per voci e strumenti
di Isabella Foschini
 
INGRESSO LIBERO

Si tratta di un coro processionale, con numero libero di cantori   ed otto strumenti .  L’impostazione generale è quella di far muovere e cantare un gruppo di persone, uomini,donne,bambini, non identificabili nel tempo storico e quindi vestite con semplici tuniche, simili ma non identiche tra loro, di colore neutro, che diano la sensazione un po’ di pellegrini, un po’ di turba di popolo.in uno spazio che è immaginato. L’ambientazione può essere, ma   non è necessariamente, una Chiesa. Il coro procede con scansione legata al testo che è sempre cantato e di volta in volta, quando la voce è attribuita ad un personaggio della Passione, un componente del coro si munisce di un segno distintivo che ne renda comprensibile l’identificazione (mantello, velo, flagelli) salvo poi a eliminarlo appena il ruolo cessa, per tornare a diventare membro del coro. Solo Gesù Cristo mantiene la sua identità fin quasi alla fine, ma dopo la deposizione dalla Croce diventerà anch’egli membro del coro processionale. Trattandosi di espressione a sfondo religioso i partecipanti non sono scelti per le loro capacità canore o recitative, o virtuosistiche: l’adesione è del tutto spontanea e la preparazione è rimessa all’ assiduità alle prove, secondo le possibilità di ognuno. Gli strumenti sono 8: contrabbasso, arpa, chitarra, corno, tromba, violoncello, flauto e percussioni e le loro collocazioni sono fisse, mentre il coro si muove nello spazio disponibile, e le voci degli strumenti accompagnano i cantori solo quando questi passano nelle loro vicinanze.  Il testo, diviso in 14 cantate secondo la suddivisione tradizionale della Via Crucis, si basa su passi dei Vangeli, che sono resi in frasi melodiche. La musica è stata composta liberamente, partendo cioè dalla creazione spontanea di voce, senza l’ausilio strumentale e poi trascrivendo il motivo su   spartito. E’ stato infine individuato lo strumento di accompagnamento delle diverse parti, mantenendo,però, il carattere di essenziale semplicità, senza aggiunte o abbellimenti. L’accompagnamento musicale ha funzione essenzialmente di supporto e sottolineatura del canto, non di commento o arricchimento descrittivo cosicchè i momenti più drammatici sono affidati tutti alla voce pura, senza accompagnamento. Solo dopo la sepoltura, quando il coro è ormai sparito, è lasciato al suono il compito di chiudere la rappresentazione scandendone la fine.

----------------------------------------------------

Domenica 11 Aprile 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

CONCERTO DI PASQUA
BACH HAYDN
BRAHMS: SONATA N. 2 OP. 2

Sascia Bajcic (pianoforte)

Musiche di J. S. Bach (Fantasia   in Do   Minore BWV 921, Fantasia   Sol Minore BWV 917, Suite in Fa Minore BWV 823); F. J. Haydn (Sonata in Si Minore Hob. XVI - 32);   J. Brahms   (Sonata n. 2 in Fa # Minore Op. 2)

J. S. Bach:
- Fantasia   in Do   Minore BWV 921
- Fantasia   in Sol Minore BWV 917
- Suite in Fa Minore BWV 823
F.   J. Haydn: Sonata in Si Minore Hob. XVI - 32
- Allegro moderato
- Menuet. Trio
- Finale. Presto
--------------
J. Brahms: Sonata n. 2 in Fa # Minore Op. 2
- Allegro non troppo ma energico
- Andante con espressione
- Scherzo. Allegro - Trio
- Finale. Introduzione: Sostenuto - Allegro non troppo e rubato
----------------------------------------------------

Lunedì 12 Aprile 2004 ore 17.15
Sala Baldini (Piazza Campitelli, 9 - Roma)

CONCERTO DI PASQUETTA
IMPROVVISAZIONI JAZZ SULLE SONGS DI GERSHWIN
CANZONI DI BARBRA STREISAND

Linda Valente (canto)
Fabio Di Cocco (pianoforte)

Improvvisazioni jazz sulle Songs di G. Gershwin (Someone to watch over me, I got rhythm, But not for me, Summertime, Embraceable you, Fascinating rhythm) e canzoni di Barbra Streisand (Memory, The way we were, Evergreen, The love inside, People, My heart belongs to me)

Linda Valente

Nata a Milano il 19/5/1977, Linda inizia a cantare all'età di otto anni. Incide il primo disco nel 1985, e, oltre a numerose esibizioni dal vivo, partecipa come ospite a diverse trasmissioni ad Antenna 3 e altre reti private lombarde. Nel 1995 si trasferisce a Roma: si esibisce nei locali più importanti della capitale in formazioni acustiche, la formula musicale che preferisce, ma anche con la big band Alta Tensione, con un repertorio soul e funky. Nel 1997 vince il primo premio nella categoria interpreti del concorso nazionale "Trofeo Città di Roma". Nel 1998 è finalista dell'Accademia della canzone di Sanremo. Coma corista, ha collaborato con diversi artisti italiani: attualmente si propone alla testa di una propria band nell'interpretazione dei classici della musica americana, e in un tributo a B. Streisand, per voce e pianoforte.

Fabio Di Cocco
Nato a Roma il 16/6/1965, consegue il Diploma di pianoforte principale presso il Conservatorio "O. Respighi" di Latina (1991), la specializzazione in didattica pianistica (M° Piero Rattalino, M° Walter Fischetti), e il perfezionamento in Musica da film (M° Stelvio Cipriani). Insegna pianoforte, teoria musicale e armonia moderna presso l'Accademia Romana di Musica, l'Istituto Musicale Cherubini, il Music All. Dopo anni di intensa attività live nel pop (Rossana Casale, Loredana Bertè, Mimmo Locasciulli, Donatella Rettore,   Marco Conidi, Paola Turci, Paolo Belli, Schola Cantorum), si dedica a progetti personali, dapprima con il Ladybird quartet, (Festa europea della musica - Foro Traiano, Roma - 1998; seminari e concerti mensili presso La Palma club). Incide quindi il CD "Piccolo mondo", per piano solo, che presenta con un concerto al "Jammin' Jazz Festival" (teatro Orione, Palermo - 1999) e successivamente propone in un concerto   di piano solo a Palazzo Barberini, Roma - 2001. Ancora in piano solo, presenta un progetto dedicato ai songs di George Gershwin, con una rilettura che, pur rispettando il materiale compositivo, lascia ampio spazio all' improvvisazione; il concerto del 9/5/2003 a Palazzo Barberini ottiene un ottimo successo di pubblico. Parallelamente inizia, in collaborazione con Andrea Avena e Max De Lucia, la rilettura delle migliori canzoni d'autore italiane; nasce così il progetto "Made in Italy". IL Cd viene presentato al pubblico con due concerti presso La Palma club (Roma - 11/3/2002) e Palazzo Barberini (3/5/2002) e riscuote recensioni lusinghiere su Time Out, New Acoustic landscapes, e in rete su Blackinradio e Jazzitalia. Il  trio si esibisce in concerti in numerosi jazz club e in seminari-concertonelle più importanti scuole di musica della capitale.

G. Gershwin:
Someone to watch over me
I got rhythm
But not for me
Summertime
Embraceable you
Fascinating rhythm
-------------
Linda Valente (canto)
Fabio Di Cocco (pianoforte)

Canzoni di B. Streisand:
A. L. Webber: Memory
Hamlisch - Bergman: The way we were
Streisand - Williams: Evergreen
B. Gibb: The love inside
B. Merrill: People
A. Gordon: My heart belongs to me
 
-------------------------------

------------------------------------------------------------ 

Prenotazioni allo 06 87 13 15 90  fax 06 233 226 360 
e-mail:
tempietto@tiscali.it 

sito internet: www.tempietto.it
-----------------------------------

 

Produced and Directed by M.A. Enterprises
Want A Website Like This One...Contact Us

All Material On This Website Is Copyrighted !!

The information on this website is provided free for your personal use, it is not to be included on any CD to be sold, Website that charges a fee for access to the information, or sold in any other way.
If you use any info from this page on another website, include credit and a link back to:

http://www.mangeruca.com or don't use the info!! and please send me an email with the URL where the info is being used.

Le informazioni su questo website sono fornite liberamente per il vostro uso personale, esso non devono essere incluse affatto su CD da vendere, su Website che carica una tassa per accesso alle informazioni, o venduti in qualunque altro senso. Se usate qualunque Info da questa pagina su un altro website, includa l'accreditamento e un collegamento di nuovo a:  http://www.mangeruca.com  o non usi l'Info!!